Massimo Zuigan Tizzano dona una sua opera per la mostra Il dono dell'armonia e il genio del luogo

Cultura

Condividi!

Dopo il grande successo di pubblico e critica dell’inaugurazione di Giovedì 25 Agosto 2016 presso il Palazzo del Trono di Cetraro Paese (CS) della Mostra collettiva Il dono dell’armonia e il genio del luogo allestita per la raccolta fondi destinati al recupero della Chiesetta dell’Addolorata  Cetraro, arriva una altra bella notizia a favore di questa iniziativa.
L’artista Massimo Zuigan Tizzano, pittore padovano, ma con origini calabresi (il nonno materno era di Intavolata di Acquappesa), che sette anni fa ha deciso di fare le valige, abbandonare il produttivo nordest e tornare in Calabria ovvero in quella che lui preferisce definire “La Terra dei bei frutti“, dall’etimologia del nome della Regione ha dato la sua disponibilità a donare una sua opera per la suddetta mostra.
Il dono dell’armonia e il genio del luogo a favore del restauro della Chiesetta dell’Addolorata sita presso la Porta di Mare di Cetraro si arricchisce cosi di un’altra creazione di un’artista di assoluto valore.
Massimo Zuigan Tizzano nasce da una famiglia che dal sud si sposta al nord, poi lui si reca ancora più a nord per raggiungere in Norvegia il suo maestro Odd Nerdrum, e infine qualche anno fa torna a vivere in Calabria seguendo le radici e i colori.
Ha respirato l’aria di mare della Calabria, delle montagne norvegesi e della pianura padana di Padova e Bologna dove ha vissuto e studiato.
Pittore apprezzato è presente in numerose e prestigiose collezioni internazionali, il 2016 è per lui un anno di intensa attività avendo presentato nel corso degli ultimi 6 mesi ben tre importanti mostre in altrettanto importanti sedi: Palazzo della Corgna a Città della Pieve (PG, con la partecipazione esclusiva di Vittorio Sgarbi), Palazzo Gentili a Sanseverino Marche (MC) e Palazzo del Trono a Cetraro (CS).
Quest’ultima prestigiosa location, la stessa della Mostra collettiva, grazie ad un accordo intervenuto con l’Amministrazione comunale, diventerà sede di una esposizione permanente di circa trenta suoi dipinti, denominata appunto “Collezione Zuigan Tizzano“, copie di antichi maestri rinascimentali e barocchi (da Leonardo a Caravaggio, passando per Rembrandt e Vermeer) ed alcuni dipinti autografi, sempre realizzati applicando i principi, le tecniche ed i materiali della pittura antica (aspetto questo che, secondo il Tizzano, determina in gran parte la qualità di un opera pittorica).
Il fine di questa esposizione, è quello di rendere fruibili a turisti, studenti e visitatori, un corpus di opere comprendente studi e riproduzioni di capolavori disseminati nei musei di tutto il mondo e che potranno invece essere ammirati e studiati all’interno di una unica bellissima sala affacciata sulla Piazza centrale di Cetraro Paese.
Da corollario a tutto questo, faranno i corsi di pittura e disegno che verranno tenuti sempre a Palazzo del Trono a partire da ottobre 2016 e che avranno un respiro internazionale grazie all’apertura ed alla partecipazione di studenti da tutto il mondo, così come alla collaborazione di maestri norvegesi e americani, compagni di studio di Massimo Tizzano.
La presenza di questi importanti eventi culturali organizzati dal Comune di Cetraro, nella figura dell’Assessore Fabio Angilica, culmineranno nello spettacolo di Vittorio Sgarbi dal titolo “La particella di Dio. Il bosone di Sgarbi, che avrà luogo martedì 30 Agosto alle ore 21, In Piazza del Popolo a Cetraro.

V. Z.

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.