Guercino a Piacenza: un nuovo spettacolare punto di vista sulle sue opere

Arte Senza categoria

Condividi!

Giovanni Francesco Barbieri, artista del Seicento consegnato alla storia con il soprannome di Guercino per il suo strabismo, è il protagonista delle iniziative che uniranno in un unico percorso due luoghi simbolo della città di Piacenza: il Duomo e Palazzo Farnese.
Per l’occasione si potrà salire in quota all’interno della cupola della Cattedrale per vedere gli affreschi da vicino ed essere così a tu per tu con Il Sacro e il Profano. Un ciclo meraviglioso, dipinto tra il maggio del 1626 e il novembre del 1927, quando il pittore emiliano venne chiamato a Piacenza dal Vescovo Linati per sostituire, a causa della prematura morte, Pier Francesco Mazzuchelli detto il Morazzone, che aveva terminato solo due delle otto vele.
Sei sono quindi le vele decorate dal Guercino; sei possenti profeti, otto lunette con Storie della Vita di Cristo e le Sibille.
Si parte dalla navata laterale sinistra, dove si accede attraverso una serie di strette scale grazie alle quali si può raggiungere la base del campanile per poi continuare nel sottotetto della navata nord.
Dopo aver attraversato tutto il matroneo, e aver goduto di un primo affaccio all’interno della Cattedrale, si supera un breve tratto di scala a chiocciola per raggiungere il sottotetto del matroneo e quello della navata centrale.
Qui, una nuova stanza in legno che sormonta le volte ospita un monitor touch screen che consente una navigazione virtuale della cupola, con contenuti che ne facilitano la comprensione.
Sulla destra si apre un lungo corridoio che, attraversando tutta la navata centrale, conduce alla facciata.
Tornando indietro ci si può sporgere dalla galleria interna della cupola.
Uno sguardo mozzafiato per una visione ravvicinata degli affreschi e una percezione dall’alto dell’imponente mole della Cattedrale.
A Palazzo Farnese, sede dei musei civici piacentini, si potranno invece ammirare una selezione di venti opere, in prevalenza pale da altare e una significativa rappresentanza di quadri a soggetto profano che consentiranno di apprezzare la straordinaria maestria del Guercino e le prerogative messe a punto prima e dopo l’impresa piacentina.

INFORMAZIONI
Guercino a Piacenza, fino al 4 giugno 2017

Prima di programmare la visita, è indispensabile prenotare il percorso nel Duomo con la salita alla cupola attraverso il sito web. 
L’accesso è riservato infatti a 20 persone ogni 15 minuti (60 persone all’ora).
Per la visita alla mostra invece non è necessario prenotare. La salita non è adatta ai bambini e anziani con problemi motori (che però possono accedere alla parte iniziale, così come i portatori di handicap). 

– Dove: nella Cattedrale di Piacenza (piazza Duomo) e ai Musei di Palazzo Farnese (piazza Cittadella 29).
– Orari: martedì, mercoledì, giovedì, domenica: 10-19; venerdì e sabato: 10-23; lunedì chiuso. Orari particolari a Pasqua e nei giorni precedenti.
– Biglietto cumulativo Cattedrale e palazzo Farnese 12 euro; ridotto a 10 euro per chi ha meno di 18 anni e più di 65; 
 – Sito internet www.guercinopiacenza.com

Vittorio Zenardi

 

 

 

 

 

 

Tagged

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.