Riso Amaro. Dieci anni di blitz di Iginio De Luca

Arte In Rilievo

Condividi!

Mercoledì 14 giugno 2017 alle ore 18.30 AlbumArte inaugura  la mostra Riso Amaro. Dieci anni di blitz di Iginio De Luca, a cura di Claudio Libero Pisano. Si potranno ammirare i numerosi blitz artistici, performativi, politici e ironici che Iginio De Luca ha elaborato e messo in atto nel corso degli ultimi dieci anni.

 I blitz, o incursioni, sempre senza pubblico organizzato e senza preavviso, hanno toccato personaggi e/o luoghi che incarnano il potere come Papa Ratzinger, alcuni politici, la cupola di San Pietro, la piazza del Quirinale o Palazzo Chigi, ma anche le strade di Roma e le loro difficoltà.
I blitz di De Luca non sono mai semplici gesti goliardici o colpi di teatro superficiali, ma incursioni poetiche e prese di posizione politiche di denuncia sociale.
Partendo da argomenti legati all’attualità politica, sociale e culturale, queste azioni raccontano con visione lucida e coerente, la storia dell’ultima decade del nostro Paese, per constatare che molto di quanto detto e urlato nelle performance dall’artista è ancora oggi rimasto immutato.
La leggerezza nel preparare e nell’eseguire i blitz si accompagna a un contenuto pensato e ragionato con cura, e il titolo della mostra riassume tutta la poetica sottesa dai blitz di Iginio De Luca: la risata non sempre è liberatoria, a volte è amara, ma resta comunque necessaria.
In mostra foto, video, installazioni oggettuali e sonore dei blitz che saranno riattivati e ri-attualizzati in maniera coinvolgente per lo spettatore, che si troverà immerso in un contesto vivo e stimolante.
Il percorso espositivo non sceglie una logica cronologica, ma permette al visitatore di costruire un suo personale senso logico attraverso video, audio, foto e installazioni che formano un unico site specific nelle sale di AlbumArte.
Il progetto ha ricevuto il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Municipio II di Roma Capitale. In autunno AlbumArte presenterà il libro/catalogo della mostra. La mostra, resterà aperta al pubblico fino al 14 luglio 2017.

Vittorio Zenardi

 

Tagged

Lascia un commento