Guida ai saldi estivi. Regione per regione

Economia In Rilievo

Condividi!

I saldi estivi inizieranno in tutta Italia sabato primo luglio: per il secondo anno la Conferenza delle Regioni ha deciso di uniformare la data di inizio dei saldi, e questa volta non ci sarà nessuna eccezione.

La durata dei saldi però cambierà ancora da regione a regione. Nella maggior parte dei casi termineranno a fine agosto, ma in Lazio e Liguria dureranno solo un mese e mezzo, mentre in Friuli-Venezia Giulia e Valle d’Aosta finiranno più tardi, il 31 settembre.

Secondo le previsioni di Federconsumatori, quest’anno la stagione degli sconti estivi segnerà un «timido accenno di ripresa, dopo il vero e proprio stallo registrato nei due anni precedenti». Come ogni anno l’Osservatorio nazionale federconsumatori ha monitorato tendenze e propensione all’acquisto dei cittadini. Dai primi dati raccolti si prevede che 9,4 milioni di famiglie sono propense ad acquistare a saldo (circa il 38% del totale delle famiglie italiane), spendendo mediamente 121 euro a famiglia. Il giro d’affari complessivo segnerà quota 1,1 miliardi di euro, dopo che, nel 2016, si era attestata a 951,2 milioni. Le famiglie che approfitteranno della stagione estiva dei Saldi aumentano del 14,6%. Questo perché – spiega Federconsumatori – molti cittadini, hanno rimandato a questo periodo dell’anno i propri acquisti, decidendo, alla luce di una capacità di acquisto ancora fortemente compromessa dalla crisi, di approfittare di sconti e promozioni per acquistare capi ed articoli di cui hanno bisogno, a cui hanno rinunciato nel corso dell’anno.

 

Le date dei saldi, regione per regione:

Abruzzo: 1 luglio – 30 agosto
Basilicata: 1 luglio – 2 settembre
Calabria: 1 luglio – 1 settembre
Campania: 1 luglio – 30 agosto
Emilia Romagna: 1 luglio – 30 agosto
Friuli Venezia Giulia: 1 luglio – 30 settembre
Lazio: dal 1 luglio per sei settimane (quindi il 12 agosto)
Liguria: 1 luglio – 15 agosto
Lombardia: 1 luglio – 30 agosto
Marche: 1 luglio – 1 settembre
Molise: 1 luglio – 30 agosto
Piemonte: dal 1 luglio per otto settimane non consecutive
Puglia: 1 luglio – 15 settembre
Sardegna: 1 luglio – 30 agosto
Sicilia: 1 luglio – 15 settembre
Trentino Alto Adige: date differenti da comune a comune
Toscana: 1 luglio – 30 agosto
Umbria: 1 luglio – 30 agosto
Valle d’Aosta: 1 luglio – 30 settembre
Veneto: 1 luglio – 31 agosto

Tagged

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.