//

Ballando Ballando Dance Festival 2017

3 minuti di lettura
2
Nella foto da sinistra: (Lisa Boggian, Alice Laschi, Sofia Bianco, Viola Bardelli, Elena La Campora, Cloé Tommassini, Alessia Brandini, Carlotta Burroni, Emma Francini, Soraya Franci, Vittorio Buricchi, Virginia Gennari, Maria Vittorio Spinelli, Asia Carino, Cassandra Palazzolo, Emma Brandini, Giulia Marmorini. Foto della societàGL3.

Nel week end appena trascorso si sono tenute al PalaCavicchi di Roma le semifinali e le finali del “Ballando Ballando Dance Festival”, il più importante  Concorso Nazionale che unisce tutti i generi  di Danze. 

Organizzato dalla F.I.D. (Federazione Italiana Danza) che conta attualmente tra i suoi associati circa 6.000 soci allievi, 160 Associazioni/Scuole e  420 tecnici maestri di danza, regolarmente diplomati, la kermesse ha visto coinvolti ballerini da tutte le regioni italiane, con performance di assoluto livello.
Uno spettacolo per gli occhi e per lo spirito vedere giovanissimi allievi prepararsi alla propria esibizione con impegno e disciplina, nonostante il caldo torrido dell’ambiente.
In ogni angolo della struttura si potevano osservare ballerini di ogni età intenti a provare senza sosta  i passi imparati con il duro lavoro e altrettanta passione.
La competizione era in settori: Danza Classica; Danza Contemporanea; Modern Jazz; Hip Hop; Danze di Folklore; Free Dance;  suddivisi in: “Individuale” e “Gruppi” e per fasce di età “Baby” “Junior” e “Major”.
Sorprendente vedere la professionalità e il coraggio con cui tutti hanno affrontato il palco davanti a più di mille persone, segno di un’accurata preparazione impartita dai vari maestri.
Fra le esibizioni si è distinta la Scuola Dam Danza di Foiano della Chiana (AR), diretta da Giulia Salvini e Cinzia Salvini che si è laureata Vice Campione Nazionale Danza Contemporanea 2017 fascia Baby, con il balletto “Il vestito di Arlecchino“.
Nella foto in copertina da sinistra: Lisa BoggianAlice LaschiSofia BiancoViola BardelliElena La CamporaCloé TommassiniAlessia BrandiniCarlotta BurroniEmma FranciniSoraya FranciVittoria BoricchiVirginia GennariMaria Vittoria SpinelliAsia CarinoCassandra PalazzoloEmma BrandiniGiulia Marmorini.
Una giornata dove l’amore per la Danza si poteva scorgere in ogni sguardo, un vero e proprio spot per la cultura italiana, che fa ben sperare per il futuro.
A questo proposito sarebbe auspicabile che lo Stato istituisse delle borse di studio per permettere a tutti i ragazzi di apprendere questa straordinaria disciplina senza gravare troppo sulle famiglie.
La cultura è un diritto di tutti e deve essere per tutti, solo così avremo cittadini consapevoli, vere risorse per la società.

Vittorio Zenardi

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

A L'Isola del Cinema Premio L’Altra Cronaca a Pif

Articolo successivo

Record dell'Italia di siti Unesco. Ma sapremo utilizzarli?

0  0,00