Addio a Chester Bennington, voce dei Linkin Park

In Rilievo Musica

Il musicista, 41 anni, è stato trovato morto suicida nella sua casa di Los Angeles. Soffriva da tempo di depressione. Amico di Chris Cornell, il cantante dei Soundgarden che si era tolto la vita il 18 maggio ed oggi  avrebbe compiuto 53 anni,  al funerale gli aveva cantato Hallelujah di Leonard Cohen e gli aveva dedicato una lettera aperta.

Cantante del gruppo nu metal Linkin Park, Chester Bennington è stato trovato morto nella casa di Palos Verdes Estates, a sud di Los Angeles. Il musicista lottava da anni con dipendenza da alcol e droghe, aveva 41 anni. 
I Linkin Park avevano ottenuto successo mondiale con il disco Hybrid Theoryseguito da Meteora. In seguito avevano collaborato con Jay Z, il rapper imprenditore marito di Beyoncé, nell’album Collision course. L’ultimo album dei Linkin Park, One More Light, che segnava una svolta artistica più morbida nella discografia della band, è uscito a maggio: l’ultimo concerto italiano dei Linkin Park  è stato invece il 17 giugno all’Autodromo di Monza all’interno della rassegna I Days Festival, 80.000 persone da tutta Italia lo hanno reso uno dei concerti di maggior successo dell’estate. 
Con la sua voce potente e malinconica, Chester ha saputo coinvolgere ed emozionare milioni di persone di generazioni differenti, entrando di diritto nella storia della musica. 

V. Z. 

Condividi!

Tagged