A L’Isola del Cinema Max Arduini e il suo ½ Vivo ½ Postumo

Cinema In Rilievo

Condividi!

Giovedì 24 agosto2017  approda a L’Isola del Cinema (Laltroballerino, ore 21.00) Max Arduini. Il cantautore ravennate proporrà, pianoforte e voce, i suoi migliori successi e brani tratti dal suo album ½ Vivo ½ Postumo. Al suo fianco il fido compagno di viaggio Valdimiro Buzi al mandolino.

Poliedrico e sanguigno, come l’ha definito qualcuno, Max Arduini è una delle voce autenticamente cantautorali della nostra Italia. Scoperto da Demo, la celeberrima trasmissione di Radio 1, supportato in questi anni da un produttore come Renato Marengo, è uscito di recente con il nuovo album ½ Vivo ½ Postumo per Clapo Music, la label di Claudio Poggi, primo produttore di Pino Daniele.

Il resto del programma de L’Isola del Cinema

All’Arena Groupama alle ore 21.30, per la rassegna Ciak d’Italia, Il più grande sogno di Michele Vannucci. A seguire alle 22.00 al Cinelab altro film italiano, Suburra di Stefano Sollima. Appuntamento con il sociale e la cultura allo Spazio Q8, alle 19.30 presentazione letteraria di Cinema e Libri a cura di Giovanni Fabiano di Il clowndestino. Piangere per ridere di Dario Arkel. Alle 22.00 l’associazione culturale Visioni Sociali, per la rassegna Immagini e Parole dal Quotidiano presenta Argini Estate Romana Renato Nicolini.

Il più grande sogno (2016, 97’). Mirko è appena uscito dal carcere. Nella periferia di Roma cerca di crearsi un futuro, cercando di vivere in modo onesto. Quando viene eletto Presidente del comitato di quartiere decide di impiegare questa possibilità per creare un futuro diverso per la sua famiglia ma anche per le famiglie della borgata in cui vive. Il sogno di Mirko però non è semplice da realizzare, un passato da criminale, un padre ancora delinquente e un rapporto con le figlie da ricostruire saranno gli ostacoli che Mirko si ritroverà ad affrontare.

Suburra (2015, 130’). Nell’antica Roma Suburra era il quartiere dove il crimine e il potere si incontravano. Questo luogo esiste ancora e si estende a tutta la capitale: Roma è la Roma dei colletti bianchi, dei palazzi della politica, delle sale affrescate del Vaticano, ma anche la Roma dei clan, dei tossici, delle escort, dei zingari. C’è posto per tutti perchè tutti collaborano al grande progetto: trasformare il litorale romano in una nuova Las Vegas.

V. Z.

 

Tagged

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.