Torna la grande coalizione e Merkel si riprende l’Europa

In Rilievo Politica

Condividi!

Forse Angela Merkel ha vinto anche stavolta. Troppo complicato gestire la multicolore coalizione J”amaica”, molto meglio avere a che fare con i socialdemocratici usciti con le ossa rotte dalle elezioni. Per questo ha tenuto duro durante le trattative con gli altri partiti che avrebbero dovuto comporre il governo a tre teste, per costringerli ad abbandonare il tavolo delle trattative e farci accomodare un partner indebolito e più malleabile come la Spd.

La Bild ha scritto in esclusiva che i leader dei partiti Cdu, Csu e Spd – Merkel, Seehofer e Schulz – hanno incontrato il presidente della Repubblica Frank-Walter Steinmeier a Bellevue. Dopo aver dibattuto di tutte le possibili alternative col presidente, e dunque anche delle opzioni di un governo di minoranza e di nuove elezioni, i tre leader dei partiti si sarebbero accordati sull’avvio dei colloqui per una riedizione della Grosse Koalition. Il presidio dei socialdemocratici dovrebbe decidere oggi su una mozione da presentare alla base del partito al congresso del 7 dicembre, scrive ancora il tabloid. Se l’Spd votasse a favore, in quell’occasione, prima di Natale, si potrebbero avere le prime sedute dei colloqui esplorativi in vista delle vere e proprie consultazioni.

La Germania sa che se vuole continuare ad essere il peso massimo dell’Unione europea devo presentarsi a Bruxelles con un assetto collaudato. Martin Schulz ha detto: «Noi abbiamo bisogno di un’altra Europa. E le iniziative di Emmanuel Macron non possono ricevere sempre un no dalla Germania che deve essere di nuovo una forte nazione europeista. Senza questo non ci sarà alcun sostegno a un nuovo governo», ha aggiunto, dopo aver smentito la notizia di Bild su una presunta disponibilità ad aprire i colloqui esplorativi per una Grosse Koalition. Secondo i commentatori è una mossa scontata e di facciata. La realtà è che la Cdu e l’Spd sono pronti ad aprire i negoziati per una Grosse Koalition.

Tagged