Il babbo Monte nelle mani dello Stato

Economia
L’Assemblea dei soci azionisti della Banca Monte dei Paschi Siena del 18 dicembre prossimo all’ordine del giorno della convocazione prevede la modifica dello statuto sociale nella seduta  straordinaria e il voto sui nuovi consiglieri in seduta ordinaria. (Avviso di convocazione 07/11/2017 MPS)

Il nuovo statuto sociale che dovrà essere discusso e approvato  dalla nuova compagine azionaria consentirà pieni poteri al Mef. Il nuovo consiglio di amministrazione sarà infatti quasi del tutto in mano allo Stato visto che saranno di nomina ministeriale 10 dei 13 nuovi consiglieri.

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze è salito al 68,247% del capitale in seguito al regolamento dell’offerta volontaria parziale di scambio e transazione promossa da Mps sulle azioni detenute dagli ex titolari del bond Upper2 2018, precedentemente convertito in titoli azionari nel quadro della procedura di Burden Sharing.

Nella lista che il Tesoro ha presentato figuravano il vertice precedente dell’istituto composto da Marco Morelli e Alessandro Falciai – che in seguito ha manifestato la sua indisponibilità – i consiglieri uscenti Antonino Turicchi (indicato come vice presidente), Maria Elena Cappello, Stefania Bariatti e Fiorella Kostoris e i nuovi Salvatore Fernando Piazzolla, Nicola Maione, Roberto Lancellotti, Giuseppina Capaldo, Angelo Riccaboni e Michele Santoro.
Generali, secondo azionista per effetto del burden sharing con oltre il 4% del capitale, ha indicato Marco Giorgino, Stefania Petriccioli e Giorgio Valerio Lancellotti, Giuseppina Capaldo, Angelo Riccaboni e Michele Santoro.
 
 

Condividi!

Tagged