Buffon fa 40 anni, il regalo e l’intervista dello storico amico Totti

Sport

Condividi!

Buffon fa 40 anni – Questa domenica è il compleanno di Gianluigi Buffon, il capitano della Juventus e ormai ex della Nazionale italiana compierà infatti 40 anni la società bianconera ha preparato per lui una maglia celebrativa in edizione limitate per onorare i suoi 17 anni di carriera a Torino.

Intanto però cominciano ad arrivare i primi auguri, soprattutto da chi con Buffon ha condiviso il campo e tante esperienze splendide, dalle giovanili degli azzurri alla notte magica del Mondiale del 2006 in Germania. Francesco Totti infatti, attuale dirigente della Roma e storico Capitano della squadra giallorosso, ha rilasciato un’intervista alla Stampa parlando proprio del suo rapporto con Gianluigi Buffon:

Francesco Totti, eravate compagni di squadra nell’Italia Under 15 e ora che effetto fa vedere il percorso fatto insieme e, soprattutto, vedere Gigi festeggiare 40 anni?

“La prima cosa che pensi è che siamo invecchiati ed è un vero peccato. In fondo quando rivedi la carriera dei tuoi amici è un po’ come riattraversare la tua vita. La sua carriera è stata fantastica e ora gli auguro di godersi i suoi 40 anni. Certo se volesse ancora giocare significherebbe che il vero Pupone è lui!”.

Che regalo di compleanno le piacerebbe fare a Gigi, amico-rivale di sempre?

 “La macchina del tempo. Magari mi dà un passaggio a bordo”.

Il regalo poteva essere il sesto mondiale, quanto fa male vedere lui e l’Italia fuori dal mondiale?

“È una ferita, vedere Gigi piangere nel giorno dell’eliminazione mi ha fatto male”.

Arrivato a 40 anni, può svelare se Gigi una volta l’ha chiamata per valutare l’ipotesi di venire a giocare con lei nella Roma?

“Lui e Cannavaro. Mi sarebbe piaciuto vederli con noi”.

Qual è il gol più bello che gli ha segnato? E la sua parata più incredibile, quella che ancora adesso le fa dire «ma come ha fatto»?

“Ne scelgo uno per maglia, così non facciamo torti: il pallonetto contro il Parma e il gol contro la Juve da fuori area, stagione 2012-13. Tra le parate dico quella allo scadere a Torino sul 2-2 nel 2003. Tentai il cucchiaio e quel fenomeno me lo prese”.

Tagged
Micaela Del Monte
A sei anni ho avuto la mia prima macchina da scrivere ma poi gioco del pallone è diventata la mia passione. Laureata in scienze della comunicazione, ho iniziato a scrivere per diversi giornali online fino ad arrivare ad IntelligoNews in redazione. Oggi scrivo per Lo Speciale e collaboro con la radio della Capitale

Lascia un commento