Google blocca la pubblicità spam con un programma: ecco come funziona

Digitale In Rilievo Video de Lo Speciale

Google rivela il nuovo software studiato per Chrome che permetterà di bloccare la pubblicità che viene considerata spam. Il browser svolgerà una funzione di filtraggio su ogni tipo di adversiting per verificare quali rispettano le linee guida di Coalition for Better Ads.

Verranno così penalizzate, sia su pc sia su dispositivi mobili, le pubblicità che inseriscono finestre (pop up) a sorpresa o che impongono una sorta di countdown per poter visualizzare la pagina senza pubblicità.

L’obiettivo è quello di rendere più semplice e fluida la navigazione, proponendo agli utenti solo ed esclusivamente inserzioni “personalizzate”.  Per i detrattori, la mossa vuole mettere un freno agli ad-blocker, quei programmi oramai diffusi tra gli utenti, che bloccano la pubblicità.

I siti che non rispetteranno le linee guida vedranno rimossi i loro banner per più di trenta giorni. Quando si verificherà il blocco di un annuncio, Chrome mostrerà all’utente un messaggio ma anche una opzione per disabilitare l’impostazione tramite il tasto “consenti annunci su questo sito”.

L’azienda di Mountain View tutela così i propri interessi lasciando intatti formati pubblicitari come gli annunci ‘pre-roll’, ovvero quelli che spesso compaiono prima dei video su YouTube.

Ecco il video che spiega come funziona il filtro:

Condividi!

Tagged