Russia, suicidio choc di due sorelle (12 e 15 anni): torna incubo Blue Whale?

1 minuto di lettura

La polizia sta indagando sulla tragica morte di due sorellastre russe. Il loro suicidio infatti potrebbe essere legato al “gioco” che qualche mese fa aveva fatto spaventare l’Europa, ovvero il “Blue Whale“.

Maria Vinogradova, 12 anni, e sua sorella Anastasia Svetozarova, 15 anni, sono state infatti trovate morte sul marciapiede innevato sotto il loro condominio a Izhevsk. Sembra infatti che le due ragazze siano saltate dal 10° piano. Maria ultimamente era apparsa molto “sconvolta e depressa”  e il tutto sarebbe seguito alla visita ginecologica che la madre l’aveva costretta a sottoporsi dopo aver presumibilmente iniziato una relazione con un ragazzo minorenne di nome Dmitry.

Prima di morire infatti Maria ha postato al foto del suo fidanzato e un messaggio che diceva: “Perdonami per piacere, ti amo tanto. So che troverai qualcuno migliore di me”. Anastasia in oltre ha condiviso un video nel quale saluta i suoi cari: “Addio a tutti quanti, vi amo tutti, davvero. Vi amo veramente tanto tanto”. 

Quattro mesi fa il sindaco Alexey Moshkov ha avvertito che nel 2017 sono stati scoperti 1339 gruppi online di suicidio, con un audience di più di 12mila utenti e oltre 200mila post.

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Il VIDEO del Pd con Renzi in bicicletta spopola sul web: l’ironia social

Articolo successivo

Olimpiadi invernali: è caduta Nagasu, pattinatrice record da triplo axel -VIDEO

0  0,00