Terrorismo, 24enne arrestato: “E’ ora di ammazzare i bambini dell’asilo”

Politica

Una foto che lo ritrae con in mano una pistola e la frase: “#SchoolShooting. E’ ora di ammazzare i bambini dell’asilo”. E’ quanto ha postato nei mesi scorsi su un suo profilo Instagram il 24enne arrestato dalla polizia a Viterbo per possesso di materiale utile al confezionamento di ordigni esplosivi.

Per gli investigatori della Digos di Viterbo, che hanno condotto le indagini, la pistola impugnata nello scatto sarebbe presumibilmente una pistola per softair. In un’altra immagine pubblicata sullo stesso profilo, Peppa Pig noto personaggio dei cartoni animati, viene ribattezzata “Peppa Pigdullah”. Nell’immagine indossa una cartucciera e imbraccia un fucile. Alle sue spalle una bandiera nera simile a quella dell’Isis.

Le indagini riguardano comunque il “materiale esplodente” trovato a casa.

“Allo stato attuale non ci risultano collegamenti con organizzazioni terroristiche tanto che è stato arrestato per possesso di materiale esplodente. I successivi accertamenti ci diranno se è collegato o meno a personaggi o associazioni terroristiche o similari” ha da poco detto il questore di Viterbo, Lorenzo Suraci, nel corso di una conferenza stampa convocata sull’arresto, nel capoluogo della Tuscia, di un 24enne italiano di origine lettone per possesso di materiale utile al confezionamento di ordigni esplosivi. L’indagine è scaturita da una segnalazione del Fbi statunitense relativa ad alcune espressioni di apprezzamento sui social media, postate dall’Italia nei confronti dell’estremista islamico che il 31 ottobre 2017 a New York con un camion ha investito e ucciso su una pista ciclabile otto persone. Secondo il questore “c’è stata un’ottima attività di prevenzione posta in essere, in base alla segnalazione, dell’Fbi tra Direzione centrale e di Viterbo che ci ha consentito di arrestare una persona che anche per spirito emulazione avrebbe potuto porre in essere fatti pericolosi”.

Condividi!

Tagged