Silvia, crisi con Corona: “Avvinghiato all’ex”, ma Belen non c’entra

Gossip In Rilievo

Condividi!

Il problema di Corona non s chiama Belen. Silvia Provvedi parla in esclusiva con il settimanale Chi, in edicola da oggi, anche delle immagini che ritraggono Corona con l’ex. “Trovo poco buon gusto in queste foto”, dice.

“Da quando Fabrizio è uscito dal carcere, nulla è andato come la mia testa aveva immaginato. Se da un lato giustifico la sua voglia di vivere, di avere la casa sempre piena, di riprendere a lavorare e cercare la sua dannata adrenalina, dall’altro non posso perdonare il suo egoismo nel voler cancellare la mia, di vita. In questo anno e mezzo io ho fatto tanti sacrifici. L’ho rispettato. L’ho aspettato. E nel mentre avevo creato una privacy che fosse tutta per noi. Un silenzio fatto di rinunce e di amore. Fabrizio, però, appena è uscito non ha resistito. Ha dato il via alle danze e io non avevo voglia di ballare con il circo della sua vita. Volevo un lento, ma è andato troppo veloce. Ora mi fermo. Ragiono, insieme capiremo che cosa sarà di noi. Di certo io so di essere innamorata di Fabrizio”. Non usa mezze parole  e si capisce che con Corona è crisi, altro che nozze. Lei nemmeno lo sapevA di questi aperitivi, l’ha scoperto ha detto.

“Tutta Italia vedrà il mio compagno avvinghiato con la ex. Comunque – prosegue e conclude Silvia Provvedi – io non ce l’ho con lei, sono anche amica di Cecilia. Se devo essere sincera Belen non è e non sarà mai per me un problema. Il mio problema si chiama Fabrizio Corona. Ricostruire non è facile, ma provarci è d’obbligo. E noi ci proveremo, lontano dalle chiacchiere. E se non dovesse andare ci separeremo. Io sono innamorata di lui, lui dice di esserlo di me. Purtroppo gli uomini non ragionano con la testa, ma con altro. Spero che Fabrizio ritrovi il senno altrimenti resterà il bene tra noi, ma la porta di casa sarà aperta per andare via. Per me. Per lui. Il mio problema è non perdere un amore per cui ho lottato. Ma so che potrà succedere. Io voglio un uomo che mi supporti, sono stanca di sopportare”.

 

Tagged

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.