Cinzia Pellegrino (Fratelli d’Italia): “La mafia uccide, il silenzio pure”, la cultura della legalità in Calabria

Senza categoria

Il prossimo 9 giugno a Rossano Calabro presso la Sala ex delegazione Comunale avrà luogo la premiazione del concorso indetto nelle Scuole dal titolo “La mafia uccide , il silenzio pure”. Il concorso ha come scopo la promozione della cultura della legalità in una terra come la Calabria dove purtroppo accanto a tanta gente onesta e perbene si annidano fenomeni di criminalità organizzata ed episodi di grande violenza. Alla cerimonia presenzierà l’ex. On. Angela Napoli che ha fatto parte della Commissione Antimafia ed è stata promotrice attiva di svariate leggi contro la criminalità. Mi corre l’obbligo di dire grazie a Ernesto Rapani, a Patrizia Straface e ad Eleonora Dimizio che con il loro impegno continuo e instancabile hanno dato vita a questo concorso il cui titolo dice tutto. Ospite d’onore sarà Marisa Garofalo , la sorella di Lea uccisa dalla n’dragheta a soli 35 anni per aver voluto denunciare la sua famiglia e i rapporti con la malavita calabrese. Così in una nota Cinzia Pellegrino , Responsabile Nazionale Dipartimento Tutela Vittime di Fratelli d’Italia.

Condividi!

Tagged
Vittorio Zenardi
Innamorato della settima arte, mi laureo in Lettere all'Università degli Studi di Firenze con una tesi in Storia e Critica del Cinema. La passione per il giornalismo mi porta a Roma dove collaboro con riviste cartacee e testate online che mi permettono di diventare prima Critico cinematografico SNCCI poi giornalista. Seguo come inviato i maggiori Festival internazionali, ho fondato l’Associazione Italian Digital Revolution dove ricopro il ruolo di Membro del Consiglio Direttivo e Responsabile del Sito e dei Social Media.