E’ morto Sergio Marchionne. Il messaggio commovente di John Elkann

Politica

Sergio Marchionne è morto. L’ex amministratore delegato di Fiat Chrysler si è spento a 66 anni a Zurigo, nell’ospedale in cui era ricoverato dopo un intervento alla spalla destra a fine giugno. Marchionne è stato anche Presidente di CNH Industrial N.V. e Ferrari N.V., oltre che Presidente e amministratore delegato di Ferrari S.p.A.

Tra i primi commenti quello dell’ex premier Paolo Gentiloni su twitter: “Grazie per il lavoro, la fatica, i risultati. E per l?orgoglio italiano portato nel mondo”.

Il secondo messaggio ad essere divulgato in rete è del sindaco di Firenze Dario Nardella: “Conoscevo Sergio Marchionne e lo stimavo per il coraggio e lo spirito libero, anche quando non lo condividevo. Ha combattuto contro pregiudizi e attacchi ideologici senza cercare alibi per le proprie azioni. Ha insegnato a molti cosa significa essere coerenti e innovatori”.

Ma è il messaggio di John Elkann a commuovere più degli altri, anche perché è stato il primo ammiratore e sostenitore del grande Ad.

In una nota di Exor scrive: “E’ accaduto purtroppo quello che temevano. Sergio, l’uomo e l’amico, se ne è andato. Penso che il miglior modo per onorare la sua memoria sia far tesoro dell’esempio che ci ha lasciato, coltivare quei valori di umanità, responsabilità e apertura mentale di cui è sempre stato il più convinto promotore. Io e la mia famiglia gli saremo per sempre riconoscenti per quello che ha fatto e siamo vicini a Manuela e ai figli Alessio e Tyler. Rinnovo l’invito a rispettare la privacy della famiglia di Sergio”.

 

Condividi!

Tagged