Premio Kinéo compie 16 anni a Venezia 75

Cinema Cultura e Cinema In Rilievo
Il Premio Kinéo, il riconoscimento al cinema italiano votato dal pubblico, prevalentemente delle sale cinematografiche ANEC (sul sito www.kineo.info), e da una giuria di personalità eccellenti del mondo del cinema compie quest’anno i suoi 16 anni e sarà dedicato ai giovani. 
Madrina di questa edizione speciale, la modella e attrice Annabelle Belmondo, nipote del grandissimo Jean Paul. Ad affiancarla, l’attrice Stella Egitto, in veste di madrina della solidarietà.

Nato nel 2001, per iniziativa del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, contestualmente alle numerose iniziative per rilanciare il cinema nazionale, il progetto Kinéo ha puntato sul pubblico, elemento strategico per risollevare, insieme agli allora nuovi decreti legislativi e a un rinnovato slancio dell’industria, la scarsissima quota di mercato (al tempo circa 17%) rappresentata dal Cinema nazionale.

Dal 2002, anno in cui ha debuttato a Venezia, grazie a una stretta collaborazione con l’esercizio cinematografico ANEC, il Premio Kinéo è riuscito a coinvolgere e a dar voce a decine di migliaia di appassionati, rendendoli partecipi e valorizzando le loro scelte all’interno dei listini delle case cinematografiche. Oggi, il progetto continua a essere promosso dall’Associazione Culturale Kinéo presieduta da Rosetta Sannelli, che lo ha ideato, eprodotto da Agnus Dei di Tiziana Rocca, che ne è anche il General Director.

Superata la boa del 15° anniversario lo scorso anno, la nuova edizione del Premio si appresta a essere un appuntamento non meno speciale che sarà in gran parte dedicato ai giovani.

Un’edizione 2018, che vuole celebrare quel cambio di passo mondiale nell’arte, nella musica, nel cinema e nel modo di essere, che i giovani operarono con il movimento del ’68, proprio nella ricorrenza dei 50 anni di quella data storica dalla portata simbolica.

Pensando alle leve del futuro, Premio Kinéo auspica, in questo caso, un pacifico movimento di arricchimento del nostro cinema e dunque della nostra cultura, che porti stimoli e orizzonti nuovi.

Un’edizione speciale in sintonia come sempre, e quest’anno ancora di più, col Centro Sperimentale di Cinematografia, grande fucina di talenti che collaborerà con Kinéo alla selezione degli artisti e all’animazione della serata.

In attesa di conoscere i riconoscimenti del pubblico, il premio Kinéo 2018 lancia un segnale preciso con la scelta della madrina, Annabelle Belmondo, nipote del grandissimo Jean Paul, modella e attrice, giornalista, poliglotta, che ha già calcato le passerelle più prestigiose. Un segnale di impegno a valorizzare il futuro nel rinnovamento artistico all’insegna della qualità.

Affiancherà la bellissima modella franco-americana, l’attrice Stella Egitto, in veste di madrina per la solidarietà.

Condividi!

Tagged