Il Vincente di Luca Magri gioca una nuova partita online

Cinema Cultura e Cinema In Rilievo

Prosegue senza sosta, a due anni esatti dalla sua uscita in sala e a una settimana dalla messa in onda televisiva su RAI 4, la partita del film Il Vincentediretto da Luca Magri, prodotto e distribuito in sala con successo da Avila Entertainment.

Dopo l’importante riconoscimento del Platinum Remi Award al WorldFest Houston, l’uscita in home video con Dynit-Terminal Video, il film, da venerdì 21 settembre sarà disponibile anche per il mercato on demand sulle piattaforme più prestigiose e più popolari quali iTunes (https://itunes.apple.com/us/movie/il-vincente/id1424004734?ls=1), Google Play e la piattaforma streaming di Sony.

IL FILM

Il Vincente, ambientato e girato a Parma, in bianco e nero, affronta il tema complesso e tristemente attuale della dipendenza dal gioco d’azzardo. Nel cast, con il protagonista Luca Magri, anche Maria Celeste Sellittoe Nina Torresi.

 La trama –Antonio (Luca Magri), giovane scapolo benestante, ama la bella vita e il poker. Suo padre, stanco di mantenerlo, lo costringe a partecipare a un gruppo terapeutico e a trovarsi un lavoro. Fingendo di compiacerlo Antonio continua invece a perseverare nel suo vizio. Convinto di poter fare fortuna si unisce a una pittoresca compagnia di balordi. La sua routine è scombussolata dall’incontro con una stravagante gallerista, Dalia, la quale si fa introdurre nel mondo del gioco d’azzardo, a lei sconosciuto…

I premi – Il Vincenteha partecipato in concorso al WorldFest Houston, il piĂą antico festival degli USA, nella sezione Panorama Italia con altri 5 film italiani e ha vinto uno dei premi piĂą importanti, il Platinum Remi Award.

Da venerdì 21 settembre su iTunes, Google Play e in streaming su Sony.

Condividi!

Tagged
Vittorio Zenardi
Innamorato della settima arte, mi laureo in Lettere all'Università degli Studi di Firenze con una tesi in Storia e Critica del Cinema. La passione per il giornalismo mi porta a Roma dove collaboro con riviste cartacee e testate online che mi permettono di diventare prima Critico cinematografico SNCCI poi giornalista. Seguo come inviato i maggiori Festival internazionali, ho fondato l’Associazione Italian Digital Revolution dove ricopro il ruolo di Membro del Consiglio Direttivo e Responsabile del Sito e dei Social Media.