//

DOVLATOV al 36 Torino Film Festival

2 minuti di lettura
Dopo aver conquistato l’Orso d’Argento per il miglior contributo artistico al Festival di Berlino 2018, Dovlatov – I libri invisibili sarà presentato in anteprima nazionale al 36° TFF, nella sezione Festa Mobile. Il film è diretto da Aleksej German Jr. – già Orso d’Argento per il film Under Electric Clouds e Leone d’Argento per Paper Soldier – che per la prima volta volge lo sguardo verso la sua città, la Leningrado degli anni ’70, per ritrarre le vite dei giovani scrittori sovietici Sergei Dovlatov e Joseph Brodsky, e di tutti gli altri artisti oppressi dal regime dell’epoca.
Dovlatov – I libri invisibili sarà distribuito in Italia dalla primavera 2019 da Satine Film che, ancora una volta, dopo i recenti successi di Wajib – Invito al matrimonio e A Quiet Passion, porta nel nostro paese una pellicola che ha colpito il cuore del pubblico e della critica internazionale.

 SINOSSI
Dovlatov racconta sei giorni della vita del brillante e ironico scrittore Sergej Dovlatov, un autore che si è distinto per la capacità di vedere ben oltre i rigidi limiti della Russia Sovietica degli anni ‘70. Insieme all’amico e poeta Joseph Brodsky, Dovlatov ha lottato per preservare il proprio talento e la propria integrità, in un contesto culturale e sociale dove i suoi amici e colleghi artisti venivano schiacciati dalla volontà inossidabile della macchina dello Stato. Un contesto che, sia lui sia Brodsky, si sarebbero presto lasciati alle spalle per fuggire alla volta dell’America, perdendo però così tutto quello che possedevano.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Il peso del giudizio di Fmi e Merkel sulla Manovra. Aumentano i rischi

Articolo successivo

Oroscopo di oggi 15 novembre: il segreto nelle stelle di Paolo Fox

0  0,00