Dietro il codice Swift dei nostri conti correnti la guerra tra Usa, Russia e Cina

In Rilievo Politica

Condividi!

Tutti gli italiani titolari di conto corrente bancario che hanno effettuato un bonifico, sanno di possedere un codice SWIFT.
Ma pochi sanno che cosa significhi e serva veramente un simile codice.

SWIFT è un acronimo, che sta per Society for Worldwide Interbank Financial Telecomunication ed è una società, di fatto controllata dagli Stati Uniti d’America.
Il codice Swift è un meccanismo di identificazione, che consente di svolgere transazioni finanziarie a livello internazionale.

Fino a poco tempo fa, SWIFT era un monopolista e, di fatto, negare ad una banca o alle banche di un intero paese l’accesso alla piattaforma Swift limitava moltissimo la possibilità di fare pagamenti verso l’estero e di riceverli.

Come è ormai noto, il Presidente degli USA Donald Trump, in seguito al recesso dall’accordo sul nucleare iraniano, ha applicato nuove sanzioni all’Iran e, soprattutto ha disconnesso le banche iraniane dal sistema Swift; ha minacciato di disconnettere anche le banche russe o talune di esse; ha applicato sanzioni alla Russia, dazi doganali alla Cina e altre misure di tal fatta.
Questa politica trumpiana paradossalmente ha accelerato il progetto russo-cinese, risalente all’anno 2014, di creare un meccanismo alternativo al sistema Swift.

Così la Cina ha varato il sistema CIPS, che sta per China International Payment System; e la Russia, dal canto suo, ha creato lo SPFS, che sta per sistema per il trasferimento di messaggi finanziari in lingua russa.
In tal modo Cina e Russia possono fare o ricevere pagamenti e altre transazioni a livello internazionale, non soltanto ignorando e scavalcando gli USA, ma soprattutto in qualsiasi valuta – yuan, rublo o euro – che non sia il dollaro.

L’aggressiva politica di Trump, invece di avvantaggiare gli USA (Make America Great Again), ha spinto le altre potenze fuori dal circuito finanziario anglo-americano.
E’ così esplosa una “bomba nucleare finanziaria”, i cui effetti saranno visibili molto presto.

di Francesco Tallarico

Tagged

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.