Siglato l’accordo tra l’Associazione Italian Digital Revolution (AIDR) e l’Ente Nazionale per il Microcredito (ENM)

Digitale In Rilievo Società

È stato siglato stamane l’accordo tra l’Ente Nazionale per il Microcredito (ENM) e l’Associazione Italian Digital Revolution (AIDR), al fine di promuovere una collaborazione attiva nell’ambito delle rispettive competenze e favorire le iniziative micro-imprenditoriali e l’utilizzo degli strumenti propri del microcredito e della microfinanza anche in ambito digitale.

Nell’accordo sottoscritto l’impegno è anche quello di realizzare attività di formazione di professionisti in merito alle peculiarità dello strumento di microcredito per l’espletamento dei servizi ausiliari di assistenza e di monitoraggio in favore dei beneficiari dei finanziamenti. I predetti professionisti saranno iscritti nell’elenco nazionale obbligatorio istituito presso l’Ente Nazionale per il Microcredito.

Infine, secondo quanto stipulato dai rispettivi presidenti di ENM e AIDR, Mario Baccini e Mauro Nicastri, l’impegno è quello di promuovere lo strumento del microcredito quale opportunità di sostegno economico e finanziario a microimprese nel settore digitale o comunque di sostenere la digitalizzazione delle attività nate grazie alle attività congiunte e agli strumenti propri della microfinanza.

“Questo accordo segna un’ importante sinergia per lo sviluppo del tessuto economico del Paese in senso digitale – afferma Mario Baccini, presidente ENM che aggiunge – Promuovere attività che possano avere da un lato uno sviluppo assistito con gli strumento del microcredito e dall’altro la possibilità di essere operative utilizzando le competenze digitali per operare potenziando le proprie possibilità e aggredendo anche quella parte di mercato on line può dar vita ad un sistema migliorato e futuribile in grado di rispondere alle nuove esigenze del terzo millennio. Coniugare l’esperienza tecnologica con la capacità operativa del microcredito significa proiettare l’impresa in una nuova dimensione che offre opportunità interessanti”.

“Per il presidente AIDR, Mauro Nicastri dell’Agenzia per l’Italia Digitale, avviare una Startup digitale è il sogno di tanti ma in pochi riescono ad avere successo. Succede perché il percorso della creazione e soprattutto del mantenimento nasconde numerose insidie e difficoltà. Grazie all’accordo sottoscritto con l’Ente Nazionale per il Microcredito affiancheremo, attraverso l’osservatorio innovazione e crescita digitale di Aidr diretto da Sandro Zilli, tutti coloro che intendono creare Startup digitali. Il nostro programma di Mentorship, che sarà realizzato in collaborazione con la Link Campus University, prevede di supportare lo startupper nella definizione del progetto, sostenere il networking e generare sinergie ed opportunità con imprenditori, potenziali clienti, manager, partner commerciali ma anche, investitori privati ed istituzionali.

Condividi!

Tagged