Turismo di ritorno, a Paestum trionfa l’italianità con l’evento ASMEF

In Rilievo

Condividi!

Riceviamo e pubblichiamo

«ASMEF , Associazione Mezzogiorno Futuro, presieduta da Salvo Iavarone, è da sempre impegnata sui temi legati all’ emigrazione italiana nel mondo. Il 19 marzo scorso, alla Camera dei deputati, è stata presentata la XIV edizione della rassegna “Giornate dell’ Emigrazione”; patrocinata dal Ministero per gli Affari esteri, la rassegna promuove incontri in Italia e all’estero, con comunità italiane. Quindi convegni scientifici presso università ed enti pubblici, presentazioni di libri, rappresentazioni artistiche.

Ma anche il Premio Eccellenza Italiana, diretto da Massimo Lucidi, che si svolge a Washington ogni anno in concomitanza con il NIAF, ormai da sei anni. Oppure Capitan Cooking, gara di cucina internazionale diretta da Nadia Pedicino, che recepisce ricette provenienti da sondaggi presso comunità di italiani all’ estero. Insomma, ponti di vario tipo con un’altra Italia, quella che vive oltreconfine.

Con il “Turismo di ritorno”, di cui Asmef si occupa da tempo di intesa con ENIT e Farnesina, si vuole favorire quel turismo tipico di chi, appunto, attratto da valori nostalgici, desidera visitare luoghi oggi lontani, ma che un tempo erano luogo di nascita proprio; o magari di nonni, genitori.

Dopo averne parlato alla Camera il 19 marzo, ed in alcuni importanti appuntamenti presso la Farnesina e la Camera dei deputati, nel 2017 e 2018, domani 14 maggio si svolgerà un grande meeting al Mec Hotel di Paestum, con inizio alle ore 15.

“I figli dell’Italia che ritornano: Turisti per caso?” è infatti l’accattivante titolo. Dopo i saluti del presidente Salvo Iavarone e di Gabriel Zuchtriegel, direttore del Parco Archeologico di Paestum, ci sarà un’ampia relazione di Letizia Sinisi, Titolare di Italy Rooting.

Due le tavole rotonde: “Il significato dell’ italianità rispetto al territorio di appartenenza”, moderata da Silvana Virgilio di Asmef con la partecipazione di Luca Bianchi, direttore di Svimez, Giovanni M. De Vita, del Ministero per gli Affari Esteri, Marco Giudici, direttore di Rai Italia.

L’altra si intitola “Marketing territoriale: Regioni o Stato Centrale?”con Giovanni Bastianelli, Direttore di ENIT, Corrado Matera, assessore Regione Campania al Turismo, Tommaso Pellegrino, Presidente del Parco del Cilento. Ma saranno presenti anche rappresentanti delle Regioni Puglia, Calabria e Sicilia. Ed Università di tutto il Sud.

“Siamo soddisfatti della ampia partecipazione, che premia il nostro impegno– dichiara il presidente Salvo Iavarone – restiamo convinti che il tema sia di grande attualità, e di interesse internazionale”».

Tagged