Arriva a Roma il progetto THE LIVING BOOK

Cultura e Cinema In Rilievo Libri

Augmented Reading, la lettura aumentata: è intorno a questa idea che si gioca la scommessa lanciata tre anni fa dal progetto europeo The Living Book, il cui incontro finale si terrà a Roma presso la Sala Volpi dell’università di Roma Tre il 6 e il 7 giugno prossimi.

Obiettivo del progetto è contrastare il calo della lettura presso le ragazze e i ragazzi tra i 9 e i 15 anni, partendo da due concetti di fondo: il digitale non è un nemico della lettura e la curiosità è una molla potente per alimentare il coinvolgimento attivo dei giovani lettori. Aumentare la lettura vuol dire quindi imparare a usare tutto quello che il web ha da offrire per arricchire il rapporto con il libro, mettendo sempre al centro gli interessi delle ragazze e dei ragazzi, e stimolando gli scambi fra loro dal vivo e ancora attraverso la rete.

Il numero degli studenti italiani che leggono regolarmente libri è fra i più bassi in Europa, e a livello europeo i tassi di lettura fra i giovani mostrano negli ultimi anni una preoccupante tendenza al declino, con un aumento delle differenze fra paesi ‘forti’ e ‘deboli’. Cosa si può fare per migliorare questi dati? Il progetto Europeo Erasmus+ The Living Book propone una strategia innovativa: usare la rete e il digitale non per creare libri ‘aumentati’ ma per sviluppare nei giovani lettori capacità di lettura aumentata. La lettura aumentata parte da un libro, anche un tradizionale libro su carta, e usa le risorse di rete per approfondire, visualizzare, arricchire e integrare il contenuto del libro. Il progetto, che comprende partner di sei paesi diversi (oltre all’Italia, Cipro, Romania, Estonia, Portogallo, UK) ha prodotto una piattaforma on-line e una collezione di risorse per facilitare questo lavoro, assieme a indicazioni metodologiche dettagliate, le cui prime sperimentazioni (che saranno illustrate nell’incontro romano) hanno dato risultati molto positivi.

Partner italiani del progetto sono il Forum del Libro e il comune di Vicenza. Il programma e i biglietti di accesso all’incontro (gratuiti) sono disponibili sul sito del Forum del libro (www.forumdellibro.org)

Condividi!

Tagged