//

Imprese, Nicastri (Aidr): con blockchain cambiamenti rivoluzionari

2 minuti di lettura

Intervento a convegno su nuove frontiere del digitale, tenutosi a Palermo 

Avverrà anche nell’agrifood, nella catena che parte dal prodotto e arriva al cliente” 

La blockchain innescherà cambiamenti rivoluzionari nelle imprese e nella società e porterà alla creazione di modelli di business inediti già quest’anno. E non c’è dubbio che rivoluzionerà diversi settori, compreso quello dell’agrifood, non solo sul processo produttivo quanto sulla catena cosiddetta del valore, con il passaggio prodotto-trasformazione-distribuzione fino ad arriva al cliente”. È quanto sottolinea Mauro Nicastri, presidente di Aidr (Associazione italian digital revolution), nel suo intervento al convegno “Le nuove frontiere del digitale: blockchain e intelligenza artificiale per la tutela della filiera e lo sviluppo smart dell’agrifood”, tenutosi stamattina a Palermo.

Le potenzialità di questa tecnologia non dovranno riguardare solo lo sviluppo dei servizi, ma anche gli ambiti della sicurezza dei dati, della privacy, del copyright e dell’etica digitale – aggiunge Nicastri -. Noi di Aidr abbiamo messo in campo due servizi. Uno riguarda l’orientamento al tema della trasformazione digitale in vari settori, che sarà curato da innovation manager certificati e nostri soci, l’altro riguarderà la pubblicazione di un bando per selezionare e incubare 3 progetti tra neo imprese e aspiranti imprenditori che abbiano un’idea innovativa nel campo digitale da sviluppare nei settori delle tecnologie abilitanti. Quest’ultima iniziativa sarà realizzata in collaborazione con l’Ente nazionale per il Microcredito e l’Università Link Campus”.

 

Vittorio Zenardi

Innamorato della settima arte, mi laureo in Lettere all'Università degli Studi di Firenze con una tesi in Storia e Critica del Cinema. La passione per il giornalismo mi porta a Roma dove collaboro con riviste cartacee e testate online che mi permettono di diventare prima Critico cinematografico SNCCI poi giornalista. Seguo come inviato i maggiori Festival internazionali, ho fondato l’Associazione Italian Digital Revolution dove ricopro il ruolo di Membro del Consiglio Direttivo e Responsabile del Sito e dei Social Media.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Le difficili settimane dell’Italia a Bruxelles: posta in gioco e vie d’uscita

Articolo successivo

Estate. Spiagge, concessioni e Tap. Puglia: il caso San Foca ancora in bilico

0  0,00