//

Lettera 22 presenta “Al Tayar” di Mario Vattani

1 minuto di lettura

Giovedì 27 giugno alle 18.30, a Palazzo Firenze (Piazza di Firenze 27 – Roma) Lettera22 presenta il nuovo romanzo del diplomatico Mario Vattani, “Al Tayar. La Corrente” (Mondadori). Con l’autore, intervengono Paolo Corsini, presidente di Lettera22, Marcello De Angelis, giornalista e scrittore, Marilù Lucrezio, inviata del Tg1.

In “Al Tayar. La corrente” Vattani racconta la storia di Alex Merisi, venticinquenne italiano appena atterrato al Cairo, che nel tentativo di rifarsi una vita si trova coinvolto in un traffico d’organi per sfuggire al debito che lo perseguita.

Si tratta di un romanzo coinvolgente, che trasporta il lettore in un Egitto vivido e affascinante, seppure nella sua apparente decadenza. Ma anche di una storia che, al diletto della narrativa, affianca numerosi spunti di riflessione su temi di grande attualità: dai sommovimenti che sconvolsero il Medio Oriente nel periodo delle cosiddette “primavere arabe”, oggi riportati in primo piano dalla recentissima morte di Mohamed Morsi, al business disumano del traffico d’organi, drammaticamente connesso allo sfruttamento dei migranti a ogni latitudine, fino al tema dei profondi legami culturali tra i popoli del Mediterraneo.

Vittorio Zenardi

Innamorato della settima arte, mi laureo in Lettere all'Università degli Studi di Firenze con una tesi in Storia e Critica del Cinema. La passione per il giornalismo mi porta a Roma dove collaboro con riviste cartacee e testate online che mi permettono di diventare prima Critico cinematografico SNCCI poi giornalista. Seguo come inviato i maggiori Festival internazionali, ho fondato l’Associazione Italian Digital Revolution dove ricopro il ruolo di Membro del Consiglio Direttivo e Responsabile del Sito e dei Social Media.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Sanità, Bisciglia (Aidr): con digitale si apre nuovo fronte

Articolo successivo

Regno Unito: sospeso aborto forzato su madre disabile

0  0,00