Terrazze Teatro. Pablo & Pedro in “Se IO vuole”

2 minuti di lettura
Pablo & Pedro sono “Il Signore e l’Arcangelo” in “Se Io Vuole”,  nuovo spettacolo in scena a Le Terrazze Teatro Festival il 12 e 13 luglio, proprio mentre nel cielo Giove e Saturno sono più visibili ed è prevista anche una pioggia di meteore.
Una pura fatalità o un segno del destino? Pablo & Pedro, il 12 e il 13 luglio, tornano sul palco de Le Terrazze Teatro Festival, la kermesse al Palazzo dei Congressi diretta da Achille Mellini, con il loro nuovo spettacolo “Se Io Vuole”, nel quale portano in scena “il Signore e l’Arcangelo”. E proprio in quelle date il cielo si rende protagonista di spettacolari congiunzioni astrali, con la piena visibilità di Giove e Saturno e l’inizio della pioggia di meteore delle Pegasidi. Un disegno che arriva dall’alto? E’ solo una delle numerose domande che attendono il pubblico.
L’amatissimo duo si veste, infatti, di una drammaturgia comica surreale a tratti quasi onirica che centra in pieno la fantasia del pubblico, lo spoglia di ogni razionalità, al punto di fargli vivere e vedere nostro Signore nel nostro quotidiano, nella nostra vita, con tutte le figure che lui stesso ha concepito.  “Se io vuole” lancia una sfida comica usando con leggerezza e classe alcune domande sulla fede… Vi siete mai chiesti che sembianze possa avere Nostro Signore? Che voce possa avere? Ma soprattutto vi siete mai chiesti cosa penserebbe se un giorno decidesse di scendere sulla Terra per un controllo formale? Fate attenzione potrebbe essere accanto a voi in platea. Non sapremo mai se le risposte che Pablo & Pedro danno al pubblico corrispondono a verità, ma una cosa però è sicura: il divertimento garantito. E in attesa delle stelle cadenti i due artisti consegneranno un riconoscimento ad alcune persone speciali che “brillano” di umanità ed hanno realizzato il loro desiderio più grande, quello di aiutare il prossimo. Una gratificazione a chi è impegnato in progetti di solidarietà e compie buone azioni, perché i miracoli quotidiani esistono: parola di Pablo & Pedro.

Vittorio Zenardi

Innamorato della settima arte, mi laureo in Lettere all'Università degli Studi di Firenze con una tesi in Storia e Critica del Cinema. La passione per il giornalismo mi porta a Roma dove collaboro con riviste cartacee e testate online che mi permettono di diventare prima Critico cinematografico SNCCI poi giornalista. Seguo come inviato i maggiori Festival internazionali, ho fondato l’Associazione Italian Digital Revolution dove ricopro il ruolo di Membro del Consiglio Direttivo e Responsabile del Sito e dei Social Media.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Becchi su nomine Ue e ong: “Caro Salvini, sui migranti rischi effetto boomerang”

Articolo successivo

L’ISOLA DEL CINEMA: Tre giorni alla scoperta dell’Australia

0  0,00