Annunciati i tre finalisti del Premio John Fante Opera Prima 2019

Cultura e Cinema Eventi In Rilievo

Condividi!

Annunciate a Roma presso la Casa delle letterature nell’ambito della manifestazione “Letterature Festival Internazionale di Roma” le tre opere finaliste del Premio John Fante Opera Prima 2019, alla presenza della giuria tecnica (Maria Ida Gaeta, Masolino D’Amico, Francesco Durante, Simona Baldelli) della direttrice artistica del John Fante Festival “Il dio di mio padre” Giovanna Di Lello e del sindaco di Torricella Peligna Carmine Ficca.

Queste le tre opere finaliste:

Emanuela Canepa, L’animale femmina (Einaudi)

Sandro Frizziero, Confessioni di un Neet (Fazi)

Daniele Mencarelli, La casa degli sguardi (Mondadori)

I tre finalisti saranno ospiti del John Fante Festival “Il dio di mio padre” venerdì 23 agosto, a Torricella Peligna, giornata nella quale sarà annunciato il vincitore del Premio.

Dal 23 al 25 agosto a Torricella Peligna in Abruzzo si svolgerà la XIV edizione del JOHN FANTE FESTIVAL “Il dio di mio padre”, diretto da Giovanna Di Lello. La manifestazione, fin dalla prima edizione, è organizzata dal Comune di Torricella Peligna per ricordare e omaggiare lo scrittore americano John Fante (1909-1983), il cui padre Nicola era un muratore originario proprio di questo piccolo paese abruzzese. Quest’anno si festeggiano i 110 anni dalla nascita dello scrittore (1909-2019) e gli 80 anni dalla pubblicazione del romanzo “Chiedi alla polvere” (1939-2019).

Cammini per Bunker Hill e scuoti il pugno per aria, ma io so a cosa stai pensando, Bandini. Sono gli stessi pensieri che ha avuto tuo padre prima di te, ed è come una sferzata in mezzo alla schiena, come un’esplosione nella testa. Non è colpa tua, ecco cosa pensi, tu sei nato povero, figlio di contadini miserabili, la tua città natale ti ha respinto perché eri povero, costringendoti ad andare ramingo per le strade di Los Angeles e, siccome sei povero, speri di scrivere un libro che ti faccia diventare ricco, così quelli che ti odiavano, laggiù nel Colorado, ti ameranno. Sei un vigliacco, Bandini, tradisci la tua anima e menti davanti a Cristo soffrente. Ecco perché scrivi, ecco perché sarebbe meglio che fossi morto.”

Chiedi alla polvere – John Fante

Tagged

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.