Regione Lazio e Comune di Roma… gli ultimi spifferi sulle candidature

Politica

La Regione Lazio è mia e la gestisco io. Vorrebbe almeno il partito democratico che dopo aver resistito saldamente con il presidente Nicola Zingaretti, pensa già alle nuove candidature.

Almeno questo riferiscono su Dagospia visto che non è ancora chiaro cosa farà il segretario Pd Zingaretti che potrebbe optare per il Parlamento, avendo Renzi alle calcagna e pronto a divorare di nuovo il Pd. Ma chi potrebbe sostituirlo? In pole position c’è il vecchio (si fa per dire) ma sempre valido Enrico Gasbarra, un tempo già presidente di Provincia.

A sfidare la sindaca Virginia Raggi, che in realtà è in bilico, potrebbe essere un’altra donna. O la moglie parlamentare di Esterino Montino, sindaco di Fiumicino, Monica Cirinnà, o la moglie di Dario Franceschini Michela de Biase consigliera agguerrita Pd.

Sarà vero o no?

E a destra? Alla Regione si fa il nome di Durigon, l’uomo di Salvini nel Lazio, che dicono potrebbe vincere a mani basse. Al Comune di Roma pare che il leader leghista invece voglia candidare Giorgia Meloni, un po’ per lusingarla un po’ per evitare che la leader di Fdi lo talloni troppo. Ma Giorgia Meloni aveva già risposto a questa ipotesi solo a ottobre dell’anno scorso: “Io ricandidata a sindaco di Roma? Non è all’ordine del giorno”

Eppure l’idea che possa guidare una coalizione di centrodestra alle prossime amministrative è un sogno leghista. Ma il vero problema di Roma resta quello dei poteri di Roma Capitale. Servono più risorse anche. E la fila per governarla non c’è, diciamoci la verità.

Condividi!

Tagged