Bookowski: nasce il club letterario del Caffè Fondi di Roma

In Rilievo Libri

Lo storico Caffè Fondi di Roma ospiterà il club letterario Bookowski. Si parte questo pomeriggio alle ore 18.00 con Eleonora Santamaria che presenterà il libro “Gli spietati” (Casa Editrice La Gru).

L’amore per i libri che si unisce a quello per il caffè. Un sogno che diventa realtà per il proprietario Marco Massaro che si racconta a Lo Speciale.

Ciao Marco come nasce l’idea?

L’idea in realtà la covavo da tanto tempo, la lettura, i libri sono una mia grande passione e una volta individuati anche i collaboratori giusti, il passo poi è stato breve. Inoltre, tutto questo clamore, tutto questo gran parlare di Termini come la zona più pericolosa della Via Lattea, mi ha fatto scattare una molla diversa, forse di orgoglio verso il quartiere che mi ha visto crescere e dove la famiglia di mia mamma decise di aprire il bar nel 1936. Vorrei dimostrare a noi che in questo quartiere viviamo e lavoriamo e a tutta la cittá che a Termini succedono cose, eventi che non sono solo cronaca nera o emergenze sociale, ma anche cultura.

Come si sviluppa l’incontro con l’autore?

L’evento durerà circa un ora, inizierà alle 18 e  sarà coordinato dalla scrittrice Eleonora Santamaria. Ci saranno due momenti inframmezzati dal contributo narrativo dei ragazzi della webzine “Smezziamo” che collaboreranno con noi nella sperimentazione di tecniche narrative alternative. Si parte con una forma di reading diversa ogni volta, a seconda anche delle suggestioni che l’opera ci trasmette nel momento in cui la leggiamo un mese prima dell’evento. Poi successivamente ci sarà un interazione con lo scrittore che racconterà il “making of” dell’opera, illuminandoci sulla tecnica, le idee, gli spunti.

Ci saranno concerti o performance live? 

Mi sarebbe molto piaciuto provare l’innesto della musica live negli eventi, durante i reading ma ahimè dobbiamo attenerci a delle leggi comunali sul disturbo alla quiete pubblica e di Siae molto severe. In realtà suicide ma qui comincerei una polemica che vi risparmio! Non è escluso comunque qualche strappo alla regola…c’è un appuntamento con la casa editrice Jimenez Edizioni per l’opera Rock Lit. e forse in quell’occasione un piccolo Dj set sará previsto, con musiche che andranno ad integrare il reading.

Prossimi eventi in programma? 

Il 7 novembre Francesco Franceschini presenterà “Il gioco dell’allegria” il 28 dello stesso mese Marco Proietti Mancini “Non serve nascondersi” e il 12 dicembre sarà la volta di Simone Ghelli con “La vita Moltiplicata“.

Gli appuntamenti si svolgeranno presso il Caffè Fondi in via Milazzo 16 (Zona Termini).

Condividi!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.