Diritto ed Etica dell’Intelligenza Artificiale: siglato accordo tra Università Europea di Roma e AIDR

Digitale In Rilievo

L’Intelligenza Artificiale è sempre più al centro dell’attualità politica, giuridica ed economica: la Commissione Europea ha lanciato un piano d’azione coordinato prevedendo tra il 2021 e il 2027 lo stanziamento di 2,5 miliardi di Euro mirato alla diffusione dell’intelligenza artificiale nell’economia e nella società europee.

A tale proposito è stato siglato un accordo di collaborazione tra l’Università Europea di Roma e l’associazione Italian Digital Revolution (www.aidr.it), per la formazione di figure professionali che, dotate di un solido bagaglio di conoscenze giuridiche, etiche e informatiche, sappiano supportare le imprese e gli studi professionali nell’acquisizione di tali finanziamenti.

A sottoscrivere l’intesa il Rettore dell’Università Europea di Roma, Prof. P. Amador Barrajon Munoz L.C. e Mauro Nicastri, dell’Agenzia per l’Italia digitale e presidente Aidr. Per la realizzazione di quanto definito nell’accordo è stato costituito un comitato scientifico che sarà composto da Alberto Gambino, Andrea Stazi, Mauro Covino e Mauro Nicastri.

Primo passo operativo dell’accordo, la promozione del Master di I livello in “Intelligenza Artificiale: diritto ed etica delle tecnologie emergenti” dell’Università Europea di Roma, che partirà a gennaio 2020. Il Master, coordinato dall’InnoLawLab (www.innolawlab.it), è organizzato con il contributo della Fondazione Terzo Pilastro Internazionale e con la collaborazione della Fondazione De Gasperi di Roma.

Per i soci e gli iscritti ad AIDR è previsto uno sconto del 20% sulla retta del Master, le cui iscrizioni chiudono il 9 dicembre. Ulteriori informazioni sono disponibili al seguente link:

 https://www.universitaeuropeadiroma.it/giurisprudenza/master-intelligenza-artificiale/ 

Condividi!

Tagged