/

Giornata mondiale della diversità: “Be Kind “di Sabrina Paravicini e Nino Monteleone disponibile in open source

2 minuti di lettura

Crediamo nella gentilezza, crediamo che la gentilezza sia un’arma potentissima per accorciare le distanze con la diversità, per questo abbiamo dedicato un anno della nostra vita a realizzare Be Kind”.

Da oggi 21 maggio 2020 al 30 giugno sarà disponibile su Youtube per le scuole, famiglie e per chiunque voglia fare una riflessione sulla diversità una versione gratuita Giornata mondiale della diversità: “Be Kind “di Sabrina Paravicini e Nino Monteleone disponibile in open source open source di 30 minuti del film “Be Kind – Un viaggio gentile all’interno della diversità”, autoprodotto e diretto dall’attrice e regista Sabrina Paravicini e da suo figlio Nino Monteleone, un bambino di dodici anni a cui è stato diagnosticato a due anni e mezzo una sindrome autistica. Premiato con una menzione speciale per il cinema sociale ai Nastri D’Argento Documentari 2019, “Be Kind” e  al Taormina Film Fest, con una menzione speciale della giuria.

Un viaggio fisico, emozionale e spirituale, Nino incontra persone che come lui hanno fatto della loro diversità un punto di forza, un valore aggiunto. La presenza dello scrittore Roberto Saviano, l’attore Fortunato Cerlino e dell’astronauta Samantha Cristoforetti si alterna a tante altre vicende che compongono un grande racconto a lieto fine: un racconto che parla di limiti superati, di speranza, di sperimentazioni, di gentilezza e di felicità possibile per tutti.

Qui il link della versione open source: https://youtu.be/ddOvl2vEYow

Supportato da Gucci, da sempre attivo nella sensibilizzazione verso tematiche come diversity inclusione, questo progetto farà parte di Gucci Equilibrium: non solo un programma, ma una vera e propria piattaforma il cui obiettivo, oggi, è quello di raccontare come strategia e progetti sulla sostenibilità possano essere integrati, ispirandosi a una “Culture of Purpose”.

Nino Monteleone è co-regista insieme a sua madre di BE KIND, ha dodici anni e a oggi è il più giovane regista italiano iscritto ufficialmente alla SIAE.

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Prospettive per una didattica post covid

Articolo successivo

Il prof. Ricciardi lancia l’allarme: “Tra due settimane spero che…”

0  0,00