A maggio l’export torna in rialzo, +35% su aprile

1 minuto di lettura

ROMA (ITALPRESS) – Rimbalzo a maggio per il commercio con l'estero, anche se su base annua il calo dell'export resta rilevante. Secondo i dati Istat, l'aumento su base mensile delle esportazioni e' del 35%, piu' contenuto per le importazioni (+5,6%). Il netto incremento su base mensile dell'export e' dovuto ai forti aumenti delle vendite sia verso i mercati extra Ue (+36,5%) sia verso l'area Ue (+33,7%). Nel trimestre marzo-maggio 2020, malgrado la crescita a maggio, la dinamica e' condizionata dai forti cali dei mesi precedenti ed e' ampiamente negativa sia per l'export (-29,0%) sia per l'import (-27,7%). A maggio 2020 l'export segna una flessione su base annua marcata (-30,4%), ma in evidente attenuazione rispetto ad aprile (-41,5%), che coinvolge sia l'area extra Ue (-31,5%) sia quella Ue (-29,4%). Rispetto alle esportazioni, la contrazione delle importazioni (-35,2%) e' piu' ampia e sintesi dei cali degli acquisti da entrambi i mercati (-38,2% dai paesi extra Ue, -32,9% dall'area Ue). (ITALPRESS). sat/com 16-Lug-20 11:04

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Ddl Zan, il sindaco contro i fedeli in chiesa: la prova del nuovo totalitarismo

Articolo successivo

Ddl Zan, FI si astiene in commissione e apre alla trattativa. Ma cosa c’è di liberale?

0  0,00