Editoria, ripresa trattiva tra Uspi e Fnsi per rinnovo del contratto

News Italpress

ROMA (ITALPRESS) – Primo incontro post lockdown tra Uspi e Fnsi per riprendere le fila del discorso del rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro giornalistico, disdetto il 24 ottobre scorso dal sindacato dei giornalisti e giunto a naturale scadenza lo scorso 31 maggio. Presenti alla riunione i segretari generali, Raffaele Lorusso (Fnsi) e Francesco Saverio Vetere (Uspi) con Tommaso Daquanno, direttore della Federazione nazionale della Stampa italiana, Giancarlo Tartaglia, segretario Generale della Fondazione per gli studi sul giornalismo 'Paolo Murialdi' e consulente contrattuale per la Fnsi, Sara Cipriani, vice segretario generale Uspi, Alessandra Costante, Guido Besana, Anna Del Freo membri della segreteria Fnsi. Durante l'incontro, tenutosi su piattaforma online, si e' discusso della situazione attuale del settore, dei giornalisti italiani e degli editori duramente colpiti economicamente dall'emergenza causata dal Covid-19. Il riavvio delle trattative vertera' principalmente sulla ridefinizione dell'ambito di applicazione del contratto Uspi-Fnsi (Art.1), per rendere piu' chiare le norme d'accesso, ma soprattutto per creare il giusto strumento per ogni editore. E' stato chiarita la volonta' di entrambe le parti di rimettersi a lavoro per rinnovare e sistemare questo tipo di strumento che soprattutto in questo periodo deve essere giustamente conosciuto e sfruttato da editori e giornalisti, nell'ottica di salvaguardare il settore e i posti di lavoro. (ITALPRESS). ads/com 20-Lug-20 19:59

Condividi!