Festival dei Popoli, alla 61ma edizione protagonista la sezione “Doc at Work – Future Campus”

Cinema In Rilievo

La formazione per giovani registi documentaristi al centro della 61° edizione del Festival dei Popoli, il festival del film documentario che si terrà a Firenze dal 15 al 22 novembre, con il programma Doc at Work – Future Campus, organizzato in collaborazione con Toscana Film Commission, un appuntamento imprescindibile per tutti i giovani professionisti operativi nell’ambito del cinema documentario.

Al Doc at Work – Future Campus parteciperanno le più importanti scuole di cinema italiane operanti in ambito documentario e molti studenti delle scuole internazionali di cinema (novità di quest’anno) con giovani registi e produttori a comporre un panorama generazionale di nuovi talenti provenienti da diverse parti d’Europa.

I partecipanti saranno impegnati in un programma apposito di masterclass e tavole rotonde che vedranno coinvolti anche ospiti d’eccezione invitati al Festival. Nascerà un nuovo spazio di matchmaking per promuovere la collaborazione e lo scambio tra diverse generazioni di professionisti del documentario, con un’attenzione particolare al sostegno di nuovi progetti in fase di sviluppo.

In quest’ottica, si avvia un progetto laboratoriale nel quale verranno coinvolti i migliori studenti e diplomandi provenienti dalle principali scuole di cinema europee, insieme a un selezionato gruppo di registi e produttori under 35, invitati a prendere parte a una serie di incontri professionalizzanti sul fare cinema e sulle dinamiche dell’industria contemporanea.

Lo scopo del progetto è quello di attivare una rete virtuosa in grado di mettere in relazione i più promettenti operatori del settore, offrendo loro un confronto aperto e proficuo intorno alle principali questioni che li riguardano.

Con l’attivazione di questo progetto il Festival dei Popoli istituisce una modalità di partecipazione formativa/professionale per giovani talenti unica in Italia.

“Dove se non in Toscana e al cinema La Compagnia, la casa del documentario – ha detto Stefania Ippoliti, responsabile dell’area cinematografica di Fondazione Sistema Toscana – possono annodarsi questi fili preziosi: talento, curiosità, interesse per gli altri e per quello che ci circonda, esperienza ed esperimento? Il Festival dei Popoli e la sua grande, vivace e generosa comunità per affrontare il presente e il futuro, insieme a Toscana Film Commission, offrono un’occasione da non perdere”.

“Ci piace molto l’idea di fare del Festival dei Popoli una fucina di nuovi talenti – hanno detto i co-direttori del festival Claudia Maci e Alessandro Stellino – crediamo nella necessità di fare della manifestazione un luogo di scoperta che vada oltre la programmazione di film, per quanto di altissima qualità: i mesi appena trascorsi hanno rafforzato la convinzione che oggi sia più che mai necessario attivare connessioni e creare reti. Coloro che stanno muovendo i primi passi in questo settore percepiscono spesso il sistema cinematografico come qualcosa di chiuso, criptico e dalle dinamiche oscure: la condivisione di esperienze e la possibilità di incontrare importanti professionisti provenienti dai diversi ambiti – registi e produttori, direttori e selezionatori di festival, esercenti, titolari di piattaforme online, critici e giornalisti specializzati – permetterà ai partecipanti di fare una settimana di full immersion che ne rafforzerà strumenti e consapevolezze. Sempre di più il futuro del cinema e di chi lo fa deve passare attraverso un’elaborazione progettuale comune e il nostro Doc at Work – Future Campus è in questo senso un progetto integrato e ambizioso, innovativo e aperto all’immaginazione di nuovi scenari”.

Il programma completo verrà comunicato nei prossimi mesi insieme agli ospiti del workshop e alle modalità di partecipazione.

Condividi!

Tagged