Export, la piacentina Olimpia 80 alla “conquista” del Messico

News Italpress

MILANO (ITALPRESS) – Sace e Simest, che insieme costituiscono il Polo dell'Export e dell'Internazionalizzazione del Gruppo CDP, hanno sostenuto insieme a Intesa Sanpaolo l'esportazione in Messico di un impianto per la produzione di tubi saldati e impianto di accumulo orizzontale per tubi ad alta frequenza, entrambi realizzati dalla piacentina Olimpia 80. Grazie all'azione congiunta di SACE, SIMEST e Intesa Sanpaolo, Exetra ha finalizzato una commessa del valore di 1,2 milioni di euro con un cliente messicano, "offrendo una dilazione di pagamento a 5 anni ad un costo molto competitivo – si legge in una nota -. La struttura finanziaria dell'operazione ha beneficiato, infatti, della copertura assicurativa SACE per il rischio del credito del cliente messicano e del contributo export di SIMEST in conto interessi a fondo perduto, che ha consentito di minimizzare il costo finanziario dell'intera operazione". Olimpia 80 e' una azienda attiva da oltre 40 anni nella progettazione e realizzazione di linee complete per produrre tubi in acciaio carbonio inossidabile, leghe speciali, titanio, rame, alluminio e altri metalli non ferrosi. Exetra e' una societa' controllata all'85% dal Gruppo Intesa Sanpaolo e per la restante quota da SCB Market Traders Srl. "Affiancare le aziende esportatrici nella vendita dei loro beni all'estero, strutturando operazioni commerciali in linea con le aspettative e le esigenze dell'acquirente finale, permette di aumentare la competitivita' e di semplificare la gestione amministrativa delle imprese italiane", commenta Teresio Testa, direttore regionale Piemonte, Valle d'Aosta e Liguria di Intesa Sanpaolo e presidente di Exetra. "In un momento di forte rallentamento del commercio mondiale e forte volatilita' – spiega Simonetta Acri, Chief Mid Market Officer di SACE – e' sempre piu' importante per le aziende italiane associare alla qualita' delle forniture pacchetti finanziari competitivi dando la possibilita' ai buyer di dilazionare l'investimento nel medio lungo periodo. Ed e' proprio qui che SACE diventa un partner fondamentale delle nostre aziende per affrontare i mercati esteri con sicurezza e competitivita'". "La disponibilita' di un contributo all'export completamente gratuito, che minimizza e talvolta azzera il costo finanziario dell'operazione di sconto, e' una delle risposte del sistema italiano a supporto dell'internazionalizzazione e delle esportazioni delle imprese – afferma Mauro Alfonso, amministratore delegato di SIMEST -. Una misura che, soprattutto nell'attuale contesto di forte incertezza, puo' fare la differenza, in particolar modo per le piccole aziende che vogliono restare competitive sui mercati internazionali". (ITALPRESS). sat/com 23-Lug-20 10:35

Condividi!