“Il nuovo Ponte di Genova”, una serata in memoria delle vittime

2 minuti di lettura

MILANO (ITALPRESS) – "Il Nuovo Ponte di Genova: Costruire il Futuro": e' la serata che si terra' stasera ai piedi del nuovo Ponte di Genova, a partire dalle 19.30. L'iniziativa, che si terra' a porte chiuse, e' stata promossa da Webuild in collaborazione con Fincantieri. Potra' essere seguita in streaming a partire dalle 19.30 (https://www.webuildgroup.com/it/progetti/ponte-genova). Nel ricordo delle vittime del crollo del Ponte Morandi, il concerto vuole anche essere un tributo a ingegneri, tecnici, maestranze e a tutta la filiera di 330 piccole e medie imprese italiane che in 12 mesi di lavori no stop sono riusciti a ricreare un collegamento viario fondamentale per la citta' e per la Liguria. "Io c'ero" e' lo slogan della serata, moderata a partire dalle ore 19.30 dalla giornalista Annalisa Bruchi. Invitati – oltre all'architetto Renzo Piano, all'AD di Webuild Pietro Salini e al direttore generale di Fincantieri e presidente di Pergenova Alberto Maestrini -, il sindaco di Genova e commissario straordinario per il Ponte Marco Bucci, il governatore della Regione Liguria Giovanni Toti, l'arcivescovo monsignor Marco Tasca, il cardinale Angelo Bagnasco e il prefetto di Genova Carmen Perrotta. Momento centrale della serata, il concerto eseguito dall'Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia diretta dal suo direttore musicale, Antonio Pappano. Saranno riproposte l'Adagio del compositore statunitense Samuel Barber e le musiche di Ludwig van Beethoven, di cui quest'anno ricorrono i 250 anni dalla nascita. Una targa – alta 6 metri, con inciso il nome degli oltre 1.000 uomini e donne che hanno lavorato all'infrastruttura anche durante il lockdown -, sara' svelata nel corso della serata. (ITALPRESS). abr/com 27-Lug-20 16:25

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Snam protagonista campagna di Igpdecaux con sfida dell’idrogeno

Articolo successivo

Conte “Il Napoli e’ forte ma in Coppa Italia meritavamo noi”

0  0,00