Prodotti del tabacco riscaldato, OMS: “Non sono innocui”

1 minuto di lettura

ROMA (ITALPRESS) – L'Organizzazione mondiale della sanita' si pronuncia sui prodotti del tabacco riscaldato, inquadrandoli ufficialmente come "prodotti del tabacco sui quali si applica pienamente la Convenzione quadro dell'Oms sui prodotti del tabacco riscaldato" e ricordando agli Stati membri la loro adesione ed i loro obblighi relativi alla Convenzione quadro dell'OMS per il controllo del tabacco (FCTC). La nota arriva direttamente dall'Oms, che – in conseguenza al suo stesso pronunciamento – richiama i Paesi "a proibire tutte le forme di pubblicita', promozione e sponsorizzazione del tabacco che promuovono un prodotto del tabacco con qualsiasi mezzo che sia falso, fuorviante o ingannevole o che possa creare un'impressione erronea sulle sue caratteristiche, effetti sulla salute, pericoli o emissioni". L'OMS ribadisce che la riduzione dell'esposizione a sostanze chimiche nocive nei prodotti del tabacco riscaldato (HTP) non li rende innocui, ne' si traduce in una riduzione del rischio per la salute umana. Infatti, alcune tossine sono presenti a livelli piu' elevati negli aerosol HTP rispetto al fumo di sigaretta convenzionale, e ci sono alcune tossine aggiuntive presenti negli aerosol HTP che non sono presenti nel fumo di sigaretta convenzionale. "Le implicazioni per la salute dell'esposizione a queste sostanze – conclude l'Oms – sono ad oggi sconosciute". (ITALPRESS). abr/com 29-Lug-20 13:44

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Industria, i prezzi di produzione a giugno recuperano lo 0,5%

Articolo successivo

Coronavirus, Casellati: “Ora serve il lavoro, Genova modello da seguire”

0  0,00