Barcellona umiliato 8-2, Bayern in semifinale di Champions

2 minuti di lettura

LISBONA (PORTOGALLO) (ITALPRESS) – Il Bayern Monaco fa festa e il Barcellona sprofonda nel pieno della crisi con una figuraccia senza precedenti: 8-2 al Da Luz di Lisbona. Bastano soltanto quattro minuti di gioco per assistere al primo gol subito dal Barcellona con una difesa immobile di fronte alle giocate di classe dei bavaresi: Gnabry serve Perisic che scappa via sulla fascia e crossa al centro per Muller, uno-due con Lewandowski e tiro preciso per lo 0-1. Tre minuti più tardi, però, arriva la rete dell'illusione per mano di Alaba, che devia incredibilmente nella propria porta il cross di Jordi Alba. Al 22' Perisic riporta avanti i suoi con un sinistro leggermente deviato da Lenglet, poi al 28' Goretzka trova un assist illuminante per Gnabry che scappa via alla marcatura di Piqué e trafigge Ter Stegen con un tiro potente e preciso. E al 31' arriva il poker che di fatto cala il sipario nella prima frazione: Kimmich riceve palla sulla destra e al centro trova Muller che come un falco anticipa Lenglet sul primo palo e mette dentro il pallone dell'1-4. Nel secondo tempo, con un lampo da grande campione, Suarez trova la rete con cui riduce il distacco a sole due reti ridando vitalità alla propria squadra ma dopo soli cinque minuti arriva il gol che pone fine alle speranze. È Kimmich a porre la firma sul 5-2 grazie all'assist di un devastante Davies che brucia Semedo sul lato corto dell'area di rigore e mette al centro il pallone per il comodo tap-in del terzino tedesco. E nel finale, con un Barcellona incredibilmente fermo sulle proprie gambe, arrivano altre tre reti a firma di Lewandowski (67° gol in Champions) e Coutinho con una doppietta per il definitivo 8-2. (ITALPRESS). spf/glb/red 14-Ago-20 22:59

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Berlusconi “stiamo selezionando candidati competenti per elezioni”

Articolo successivo

Il Pescara si salva ai rigori, Perugia retrocesso in Serie C

0  0,00