Covid, 6.371 tamponi a migranti in Sicilia, 3,98% positivi

1 minuto di lettura

ROMA (ITALPRESS) – "Per garantire la sicurezza sotto il profilo sanitario anche delle comunità locali, il Viminale ha sempre sottoposto ad un attento screening sanitario tutti i migranti sbarcati in Sicilia". Lo riferiscono fonti del ministero dell'Interno. Dopo aver inizialmente previsto il test sierologico, dai primi di agosto è stato introdotto obbligatoriamente l'esame rinofaringeo, con un valutazione immediata del prelievo. In particolare, in Sicilia, dall'1 giugno sono stati effettuati 6.371 tamponi ai migranti sbarcati, per una percentuale di positivi pari al 3,98%. (ITALPRESS). sat/red 29-Ago-20 16:01

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

L’export che piace. La bici Italiana conquista il Giappone. Il caso “Arteciclo”. Confartigianato: timidi segni di ripresa nel manifatturiero

Articolo successivo

Pole position di Hamilton in Belgio, Ferrari fuori in Q2

0  0,00