Cina, cacciabombardiere precipita:Taiwan nega coinvolgimento

Video de Lo Speciale

Un cacciabombardiere cinese, Sukhoi Su-35, è precipitato sull’isola di Taiwan finendo in una palla di fuoco. Le dinamiche dell’incidente sono ancora da chiarire. La prima ipotesi, quella di un abbattimento da parte dell’aeronautica taiwanese, è stata negata con fermezza da un comunicato del ministro della difesa nazionale di Formosa: «Una falsa informazione, completamente non vera». Il caccia avrebbe invaso lo spazio aereo dell’isola, ma le cause della caduta sarebbero da rindirizzare a un guasto del velivolo, uno dei ventiquattro Sukhoi Su-35 comprati nel 2015 dalla Russia e ribattezzati dal governo cinese Sheyang J-16. L’aereo in fiamme è stato poi ripreso dalle videocamere di alcuni cittadini che le hanno postate sui social diffondendo la notizia.

GUARDA IL VIDEO

Condividi!

Vittorio Zenardi
Innamorato della settima arte, mi laureo in Lettere all'Università degli Studi di Firenze con una tesi in Storia e Critica del Cinema. La passione per il giornalismo mi porta a Roma dove collaboro con riviste cartacee e testate online che mi permettono di diventare prima Critico cinematografico SNCCI poi giornalista. Seguo come inviato i maggiori Festival internazionali, ho fondato l’Associazione Italian Digital Revolution dove ricopro il ruolo di Membro del Consiglio Direttivo e Responsabile del Sito e dei Social Media.