Recovery Fund, Furlan “Le risorse devono servire per crescita e lavoro”

News Italpress

ROMA (ITALPRESS) – "Al presidente del Consiglio Conte noi diciamo con chiarezza che tutte le risorse del recovery plan devono assolutamente essere spese per crescita e lavoro. A partire dallo sblocco delle infrastrutture materiali ed immateriali: l├Č abbiamo 100 mld bloccati da anni. Occorrono tanti investimenti in ricerca, innovazione, digitalizzazione e formazione perch├ę ├Ę di questo che il Paese ha bisogno". Lo ha detto stamattina nel corso della trasmissione "Settegiorni" su Rai Uno la segretaria generale della Cisl Annamaria Furlan. "Come Cgil, Cisl e Uil abbiamo detto con chiarezza che alle risorse ingenti del recovery fund debbano essere immediatamente sommate quelle del Mes sanitario. Lo ricordo: circa 37 mld. Noi abbiamo avuto in questi anni tagli della sanit├á pubblica di quasi 38 mld che si sono tradotti in meno posti letto, meno infermieri, meno medici, meno personale sanitario in generale. Quindi, le risorse del Mes vanno utilizzate e vanno utilizzate subito. Questo indugio ├Ę incomprensibile se non con motivazioni che nulla hanno a che fare con il bene del paese e con il far ripartire la crescita", ha aggiunto la leader Cisl. "L'Italia ha una caratteristica molto negativa e non da oggi: noi dal 2014 al 2020 siamo riusciti ad utilizzare e spendere nemmeno un terzo dei fondi europei, a partire dall'incapacit├á programmatoria che caratterizza il nostro Paese. Anche le regioni, non solo i governi che si sono succeduti – ha sottolineato Furlan -. Oggi la partita dei fondi europei e' vitale per il paese. Se non utilizziamo bene le risorse ├Ę evidente che avremo sulla coscienza il rimorso di avere creato condizioni disastrose per il futuro". ITALPRESS). fsc/com 03-Ott-20 10:41

Condividi!