Lega, Salvini “Apriamoci alla società, serve rivoluzione liberale”

News Italpress

ROMA (ITALPRESS) – "Dobbiamo allargare. Ora il nostro sguardo è rivolto alle elezioni che la prossima primavera si terranno nelle principali città italiane, da Milano a Roma, da Napoli a Torino". Lo dice al Corriere della Sera il leader della Lega, Matteo Salvini, che oggi incontrerà il presidente di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni e il vicepresidente di Forza Italia Antonio Tajani "per cominciare a ragionare sul futuro". "Vanno allargati i confini del nostro perimetro politico coinvolgendo imprenditori e professionisti. Ho in testa un modello preciso: le Marche. Dove il centrodestra ha vinto dopo 50 anni e la Lega è diventata il primo partito in Consiglio regionale. Lì siamo stati capaci di creare un mix che è stato apprezzato dagli elettori". "Voglio una Lega più presente nei mondi esterni alla politica. Bisogna parlare con i professionisti e le imprese. Nei capoluoghi dobbiamo essere più presenti", sottolinea il leader del Carroccio. Alla domanda se l'ex presidente del Senato Marcello Pera, già tra i fondatori di Forza Italia, sia diventato suo consigliere, Salvini risponde così: "L'ho incontrato più volte insieme ad altre teste pensanti. Abbiamo bisogno di cervelli per ragionare sul futuro, come fece a suo tempo Berlusconi. Le idee di Pera sono stimolanti. Condivido l'idea della necessità di una rivoluzione liberale. Abbiamo bisogno di liberare energie, di sfruttare le potenzialità degli italiani. E non pretendo di essere da solo in questo impegno. Sto lavorando anche con FI". (ITALPRESS). sat/red 08-Ott-20 08:46

Condividi!