Coronavirus, Boccia “Mantenere il rigore per evitare la terza ondata”

1 minuto di lettura

ROMA (ITALPRESS) – "E' inevitabile che quando si riaprono le attività commerciali ci sia una voglia di tornare in giro e fare quelle attività che abbiamo sempre fatto nella nostra vita. È naturale la reazione, quello che però non può essere naturale è non rispettare le regole". Lo ha detto il ministro per gli Affari Regionali, Francesco Boccia, a Studio 24 su Rainews24, in merito alle code fuori dai negozi a Milano e Torino dopo il passaggio in zona arancione. "Il mese di dicembre deve servire a consolidare i dati per evitare la terza ondata, serve rigore. Siamo per una linea di prudenza e attenzione che mette la salute al primo posto", ha aggiunto Boccia. (ITALPRESS). sat/red 30-Nov-20 10:23

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Recovery. Dietro la maschera della Von der Leyen, la verità sulle “giuste riforme”

Articolo successivo

Conflavoro Pmi “Servono aiuti concreti per le imprese”

0  0,00