Etna di nuovo in eruzione, esplosioni e lava

1 minuto di lettura

CATANIA (ITALPRESS) – L'Etna, coperto di neve, di nuovo in eruzione tra la scorsa notte e questa mattina con l'attività esplosiva al cratere di Sud-Est che è stata d'intensità variabile e al momento appare nuovamente in decremento. L'emissione di cenere dal vulcano ha provocato la caduta di terra nera su Catania e molti comuni dell'Hinterland. Non si registrano disagi all'aeroporto Fontanarossa. L'Ingv – l'istituto nazionale di geofisica e vulcanologia – ha registrato, per quanto riguarda l'attività effusiva, come la colata lavica prodotta dalla fessura di Sud sia inattiva, mentre la colata proveniente dalla fessura di Sud-Ovest al momento Sis meno alimentata. Inoltre, dall'analisi più dettagliata delle immagini delle telecamere, si sono osservati tre flussi piroclastici che si sono sviluppati, due in concomitanza con l'apertura della fessura eruttiva. Le immagini hanno anche mostrato, nelle fasi più intense di attività esplosiva, il passaggio a fontanamento di lava. Durante le fasi di fontanamento, si sono registrati i valori massimi dell'ampiezza del tremore vulcanico. Allo stato attuale, i valori dell'ampiezza media del tremore vulcanico mostrano modeste oscillazioni, rimanendo, comunque, su livelli elevati. (ITALPRESS). fag/vbo/r 14-Dic-20 10:21

Italpress

Agenzia di Stampa

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

In Italia la fecondazione assistita è ancora poco conosciuta

Articolo successivo

Coronavirus, Sala “non si cambi idea ogni giorno”

0  0,00