Torino, colazione garantita per i senzatetto a Natale e Santo Stefano

2 minuti di lettura

TORINO (ITALPRESS) – Una coperta, una sostanziosa colazione in un packaging speciale e un caffè caldo è ciò che riceveranno i senzatetto di Torino la mattina di Natale e quella di Santo Stefano. Ci pensano Reale Mutua con una coperta, Lavazza, con il caffè e Gerla, con una scatola di panini e muffin. Un progetto rivolto alla grande famiglia torinese di senzatetto dei quali si prende cura da anni Specchio dei Tempi tramite Casa Santa Luisa di via Nizza. I senzacasa che non andranno di persona in via Nizza, riceveranno il dono direttamente in strada dalle mani dei volontari vincenziani di Casa Santa Luisa. Si stima che beneficeranno di questi pasti circa 250 persone per un totale di 400 colazioni per le due mattine di Natale e Santo Stefano. "Quella dei senza fissa dimora è un'emergenza nell'emergenza – ha detto Virginia Antonini, Direttore Sostenibilità e Comunicazione Istituzionale di Reale Group -. Convinti che la collaborazione con partner di eccellenza sia alla base di qualsiasi strategia di sviluppo sostenibile, insieme a Lavazza, Gerla e Specchio dei Tempi, vagliamo concretamente aiutare chi è più solo". "Inclusione, attenzione al territorio e vicinanza alle comunità rappresentano per Lavazza i princìpi che ispirano il senso di responsabilità del Gruppo. Questi valori ci accomunano a Reale Mutua, Gerla e Specchio dei Tempi. È importante che realtà appartenenti anche ad ambiti diversi, unite da un obiettivo comune, possano collaborare insieme, supportando le fasce più fragili della popolazione – spiega Mario Cerutti, Chief Institutional Relations & Sustainability Officer del Gruppo Lavazza". "Da oltre sei anni Specchio dei tempi è vicino a Casa Santa Luisa. In questo lasso di tempo abbiamo offerto quasi 300.000 colazioni ai senza tetto della città, insieme a tutta una serie di servizi che spaziano dalle docce agli indumenti, ai medicinali, all'assistenza. In queste festività abbiamo messo volentieri a disposizione il nostro staff operativo per aggiungere qualcosa in più alle quotidiane colazioni. Perché sia Natale per tutti". Ha dichiarato Lodovico Passerin d'Entreves, Presidente di Fondazione La Stampa – Specchio dei tempi. (ITALPRESS). jp/sat/red 23-Dic-20 13:23

Italpress

Agenzia di Stampa

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Asi, Barbaro “Pronti a nuova sfida tra sport e sociale”

Articolo successivo

Innovazione e sostenibilità nuove priorità per aziende e Ceo italiani

0  0,00