La lettura simbolica della realtà che ci circonda

In Rilievo Oroscopo

Forse è un argomento così importante e poco considerato che arduo è affrontarlo in un breve spazio, come è un articolo. La prima considerazione da fare è che praticamente tutto quello che ci circonda, ci manda informazioni e conoscenze, che spesso risalgono a tempi e luoghi lontanissimi da noi, sia nel tempo che nello spazio. In effetti noi nasciamo in una realtà ben costituita e consolidata, e siamo noi che dobbiamo capire e decifrare quello che ci circonda.

Prima i genitori, poi la scuola e poi tutta la società, tutti sono impegnati a insegnarci e a trasmetterci i loro pareri e le loro opinioni, quasi sempre ignorando completamente le nostre esigenze più profonde. È da qui che nascono i nostri problemi e i nostri conflitti. Per avere più armi in mano possibili, per poter capire cosa succede dentro di noi e intorno a noi, dobbiamo imparare a leggere, ma non solo la scrittura… Il più delle volte lo impariamo a nostre spese… Capire le persone, in base a cosa sono interiormente e veramente e non per il loro ruolo sociale o incarico istituzionale, è forse la prima tappa dello studio. Ci insegnano il rispetto dei diversi ruoli, ma se poi il singolo non è moralmente all’altezza di quel posto, che succede? Spesso affidiamo un bambino a un maestro o a un educatore, che ricopre un incarico ma che forse non ne è capace, o ha solo seguito uno sterile corso di formazione. La vera essenza interiore è ben altro. E noi, se vogliamo essere sicuri di proteggere un bambino è quella che dobbiamo capire. Piccoli segni, i gesti, lo sguardo, l’abbigliamento, il movimento del corpo, tutto parla di noi e tutto può essere letto e può rivelare il nostro essere profondo.

Cesare Lombroso

La somatica ci insegna a leggere il viso e i lineamenti, Cesare Lombroso era arrivato a ipotizzare le tendenze criminali di alcuni soggetti con precisi tratti somatici e Sigmund Freud ci ha lasciato una lettura della psiche umana che ancora oggi è il caposaldo della analisi profonda delle menti. Ma la lettura è infinitamente più vasta e complessa, praticamente è quasi infinita. Tralasciando quella astrologica di cui abbiamo già parlato, è fondamentale imparare a capire ogni minimo dettaglio e particolare sia delle persone che delle situazioni reali. È un indagine, una analisi che deve essere effettuata se vogliamo capire e agire di conseguenza. Ogni minimo dubbio o sensazione è importante. Ci insegnano a ragionare, ma non a percepire… Eppure spesso è grazie a una sensazione, quasi impercettibile che abbiamo evitato anche un grande pericolo! Il sesto senso di cui si parla nei romanzi e nei film, secondo me, andrebbe studiato e applicato nella scuola!

A volte, basta uno sguardo per avvertire un disagio, o una persona che non è ben disposta verso di noi, quindi meglio andare avanti… Dobbiamo ascoltare le nostre sensazioni, sono informazioni che provengono da un mondo che conosciamo poco e che poco valutiamo, perché abituati a dare importanza solo al ragionamento e all’aspetto razionale delle cose. Ma che grande limite! Che miopia… Solo chi riesce ad andare oltre le apparenze vede bene. La società ci impone ruoli e categorie che spesso non corrispondono al vero livello della persona. In effetti solo la religione ci insegna che bisogna guardare anche dentro e non solo fuori. Questo è un insegnamento che può rivelarsi talmente utile che vale la pena di provare.

Quante cose potrebbero rivelarsi profondamente diverse dalla prima valutazione. È come se mettessimo in moto un cervello nascosto, con altri poteri, più occulti, difficili ma solo perché poco applicati. Ci hanno imposto il cervello razionale, è ora di usare quello interiore, irrazionale, legato alla pancia e al sentire, quello che gli egiziani conservavano nei vasi con le teste di animali e che invece buttavano il cervello contenuto nel cranio. Forse già cinquemila anni fa avevano capito molto meglio di noi come stavano le cose!

Condividi!

Massimo Bomba
Stilista, pittore, scrittore e astrologo