Conte “Juve parametro di riferimento, il gap c’è ancora”

2 minuti di lettura

MILANO (ITALPRESS) – "Ogni partita e' importante, contano tutte. I punti in palio sono sempre gli stessi". Antonio Conte cerca di alleggerire le pressioni sulla sua squadra in vista del big match di domani sera contro la Juventus di Andrea Pirlo. Il tecnico dell'Inter è consapevole della forza dei bianconeri ma chiaramente ha tutta l'intenzione di fare una grande gara: "E' inevitabile che la Juventus rappresenti per noi e per tutti un parametro di riferimento. In questi anni ha stradominato in Italia. Per una squadra, quando vuole capire a che livello e', il riferimento in Italia naturalmente e' la Juventus. Dobbiamo avere rispetto di una squadra che ha vinto per nove anni e vuole vincere per il decimo". Secondo Conte la sfida con i bianconeri sarà quindi una sorta di prova del nove per i suoi: "Se abbiamo colmato il gap con i bianconeri? Penso che nessuna squadra in Italia possa dire questo, per nove anni hanno dominato e operato in maniera importante, talvolta ringiovanendo e prendendo giocatori di livello. Anche quest'anno se ad una squadra che ha vinto aggiungi Chiesa, Morata, Mckennie e Kulusevski va dato atto che viene fatto un ottimo lavoro. Sarebbe illusorio pensare di aver colmato il gap. Piuttosto ci sono squadre che si stanno avvicinando, cosa che non accadeva negli anni passati". Infine, Conte ha sottolineato su quali aspetti la sua squadra deve migliorare per recuperare parte di questo gap con la Juventus: "Siamo cresciuti tanto con un anno e mezzo di lavoro. Dobbiamo migliorare sulla mentalita' e la cattiveria agonistica. In generale per noi sara' una gara importante per la crescita nostra. È una partita con pressione e bisogna far si' che tutto questo non appesantisca gambe e cervello". (ITALPRESS). mra/red 16-Gen-21 14:24

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Cinque anziani trovati morti in una casa di riposo vicino a Roma

Articolo successivo

Pirlo “Grato a Conte ma domani rivali, non firmo per il pari”

0  0,00