Colpo di Stato in Myanmar, arrestata Aung San Suu Kyi

1 minuto di lettura

ROMA (ITALPRESS) – Colpo di Stato in Myanmar. Aung San Suu Kyi, leader del partito di Governo, la Lega Nazionale per la Democrazia, e altri esponenti sono stati arrestati dall'esercito. Dopo poche ore i militari hanno annunciato l'imposizione di uno stato di emergenza per la durata di un anno, giustificando gli arresti con "enormi irregolarità" nelle elezioni di novembre. L'ex generale Myint Swe sarà presidente ad interim per tutta la durata dello stato d'emergenza. Il partito di Suu Kyi ha fatto sapere che la leader ha rivolto un appello al popolo, esortando "a non accettare il colpo di Stato e a rispondere e protestare con tutto il cuore". Aung San Suu Kyi da decenni è impegnata nel suo Paese per i diritti umani, e nel 1991 vinse il premio Nobel per la Pace proprio per la sua opposizione al regime militare. (ITALPRESS). sat/red 01-Feb-21 09:09

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

L’uomo della scatola magica: su Amazon Prime Video il premiato mix di Orwell 1984 e Ai confini della realtà

Articolo successivo

Reagan, il presidente che cambiò gli Usa in una biografia di Sangiuliano

0  0,00