Assolto Pillon, Pro Vita e Famiglia: “E’ la vittoria di tutti coloro che cercano giustizia”

1 minuto di lettura

Il senatore della Lega Simone Pillon è stato assolto in Corte d’Appello dal reato di diffamazione ai danni di un circolo Lgbt che, quando non era ancora parlamentare, aveva duramente criticato in merito ad alcune iniziative organizzate nelle scuole. Pillon in primo grado era stato condannato a pagare 1500 euro di multa, sentenza però oggi ribaltata con la piena assoluzione del senatore “perché il fatto non costituisce reato”.

E naturalmente è arrivata la soddisfazione delle associazioni impegnate nella difesa della famiglia e nel contrasto alle politiche pro gender.

“La vittoria di Simone Pillon è la vittoria anche di tutti coloro che cercano giustizia, credono nello stato di diritto e nei valori costituzionali, contro la dittatura del pensiero unico e delle lobby LGBTQI+” è stato il commento del presidente di Pro Vita e Famiglia onlus, Toni Brandi, sull’assoluzione del senatore leghista da parte della Corte di Appello di Perugia che ha ribaltato la sentenza di primo grado e ha anche ordinato la restituzione delle somme che aveva dovuto versare agli esponenti di Arcigay a titolo di risarcimento.

“Finalmente dovrà pagare chi fa accuse assurde. Chi combatte per la libertà dei figli, per il diritto di opinione e di parola, oggi può sentirsi soddisfatto e trovare nuova energia per continuare a farlo” ha concluso Jacopo Coghe, vice presidente di Pro Vita e Famiglia.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Al Mattatoio arriva la mostra “Fotografia. Nuove produzioni 2020 per la Collezione Roma”

Articolo successivo

Governo. La comunicazione asimmetrica di Zingaretti, Salvini e Di Maio

0  0,00