Solinas”Passaporto sanitario?Fatti ci danno ragione,controllare accessi”

1 minuto di lettura

CAGLIARI (ITALPRESS) – "Voglio ringraziare i sardi per il senso di collaborazione e responsabilità, e tutti i Comuni per il supporto logistico che stanno dando a questa grande iniziativa di civiltà e solidarietà". Così il presidente della Regione Sardegna Christian Solinas fa il punto della campagna di screening di massa "Sardi e Sicuri". "Lo screening di massa consente di abbassare la curva del contagio e insieme ai vaccini ci restituirà una Sardegna nuovamente Covid-free – ha proseguito il governatore – Stiamo tutti lavorando alacremente e chiediamo il contributo di responsabilità perché questo risultato sia non solo raggiungibile ma venga mantenuto nei prossimi mesi, per garantire al sistema economico-produttivo certezze e possibilità di recupero dei danni causati dalle altre chiusure". E sul passaporto sanitario: "A distanza di un anno i fatti si sono incaricati di darci ragione. Quella che è stata tacciata di essere un'idea bislacca del presidente della Regione Sardegna è diventata una linea di tendenza internazionale. Numerosi Stati, dalla Nuova Zelanda alla Grecia fino alle Canarie hanno applicato l'idea del passaporto sanitario. Questa volta dopo alcuni mesi dall'ultima ondata la Sardegna sta spegnendo nuovamente i focolai della pandemia. Abbiamo bisogno di controllare gli accessi per evitare che ci sia una nuova ondata. Spero che il nuovo Governo sia al fianco dei sardi per garantirci salute e benessere". (ITALPRESS). dge/mgg/red 16-Feb-21 17:34

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

A gennaio prestiti a imprese e famiglie in crescita

Articolo successivo

Coronavirus, 7.351 nuovi casi e 336 decessi in 24 ore

0  0,00